Recensione ~ “Le confessioni del cuore” di Colleen Hoover

Avevo appena cominciato a leggerlo in inglese, quando senza alcun preavviso Leggereditore ha annunciato sulla sua pagina Facebook la prossima pubblicazione di questo romanzo e svelandone la copertina ed era mercoledì quando di nuovo ha annunciato la pubblicazione, prevista per ieri in ebook e a data da destinarsi in cartaceo. Ora, capirete che, nonostante l’assenza di preavviso destabilizzante, non potevo resistere e ho dovuto/voluto leggerlo al volo. In realtà, l’ho appena terminato dopo averlo iniziato stamattina.
[Piccola nota di cui vorrei non dover parlare: l’ebook presenta numerosi refusi, spero vivamente che per il cartaceo siano corretti]


Le confessioni del cuore

Le confessioni del cuore
di Colleen Hoover


TITOLO ORIGINALE: Confess
EDITORE: Leggereditore
TRADUTTRICE: Laura Liucci
ANNO: 2015
PAGINE: X


A soli venti anni, Auburn Mason ha paura di aver perso ciò che aveva di più importante. Malgrado il dolore, le resta la voglia di lottare per rimettere sulla giusta strada un destino che sembra sfuggirle dalle mani, ma questa volta non dovrà esserci più spazio per errori e debolezze, tantomeno per l’amore.
Owen Gentry è l’enigmatico artista proprietario dello studio d’arte di Dallas presso cui Auburn ha trovato lavoro. È un giovane brillante, di talento, verso il quale Auburn sente fin da subito di provare un’attrazione speciale. A quanto pare, la vita le sta regalando un’altra occasione per lasciarsi andare e ascoltare il proprio cuore. Eppure c’è qualcosa che rischia di minacciare la ritrovata felicità, un segreto che Owen vorrebbe relegare nel proprio passato ma che torna prepotentemente a galla. Owen sa che l’unico modo per non perdere Auburn è condividere con lei ogni aspetto della sua vita, ma la verità, come le opere d’arte, si presta a interpretazioni contrastanti, e una confessione, talvolta, può essere più distruttiva di una menzogna…


Continua a leggere

Recensione · “L’incastro (im)perfetto”, di Colleen Hoover

Sapete quando hai grandissime aspettative perché compri a scatola chiusa un autore certo che non ti deluderà mai? Sì che lo sapete, vero? Ecco, diciamo che è più o meno delusione quella che provo nei confronti di questo romanzo. Non me ne voglia chi l’ha amato, perché anche a me è piaciuto, ma non abbastanza e qualcosa manca.


L'incastro (im)perfettoL’incastro (im)perfetto
di Colleen Hoover


EDITORE: Leggereditore
TRADUTTRICE: Laura Liucci
ANNO: 2015
PAGINE: 326


Quando Tate Collins incontra il pilota di linea Miles Archer, sa fin da subito che non potrà trattarsi di amore. A dire il vero, i due non potrebbero nemmeno considerarsi amici, se non fosse che condividono un’innegabile e travolgente attrazione reciproca. Quando scoprono le carte, pensano di aver trovato l’incastro perfetto: lui non cerca l’amore e lei non ha tempo per trovarlo. Cosa c’è di più semplice? L’importante è che Tate si attenga alle uniche due regole che Miles ha imposto: non chiedere mai del passato e non aspettarsi niente dal futuro. Sembra facile, ma non lo è, perché il loro legame si fa sempre più stretto e rispettare i patti per Tate diventa sempre più arduo, fino ad apparirle impossibile. Quella che doveva essere solo una storia di passione travolgente rischia così di trasformarsi in un qualcosa di veramente spiacevole, l’ultima cosa di cui Tate avrebbe bisogno: un amore travagliato e fallimentare.


Continua a leggere

Recensione: “Stai con me in ogni respiro”, di Jay McLean

Lo so, sto latitando in questi ultimi giorni. La ragione è presto spiegata: son ripresi i corsi e trovare un’oretta per scrivere post diventa sempre più difficile. Passo le mie giornate praticamente a Siena, uscendo di casa all’alba e rientrando ad ora di cena. Ma, ciò non toglie che non legga. Fortuna vuole che copiare appunti la sera, sul treno del ritorno, sia veramente un’impresa titanica per cui cosa c’è di meglio che passare un’ora e mezza a leggere? Ho concluso qualcosa come sette libri la scorsa settimana e di almeno la metà vorrei potervene parlare. Nell’attesa di riuscire a farlo per tutti o quasi, eccone uno: una piacevole scoperta, per quanto assurda talvolta.

stai con me in ogni respiroTitolo: Stai con me in ogni respiro
Titolo originale: Where the road takes me
Autrice: Jay McLean
Traduttrice: Anita Taroni
Editore: Fabbri
Anno: 2015
Pagine: 336

Chloe e Blake si incontrano, anzi, si scontrano, per caso, una notte. Lui sta fuggendo dalla solitudine e dai propri pensieri. Lei da un tipo che non sembra avere buone intenzioni. Blake la salva e da subito si sente attratto da questa ragazza strana, affamata di vita ma abituata a tenere chiunque a distanza. Eppure, quando sei giovane dovresti afferrare tutto quello che il destino ti offre. Correre incontro al domani, bruciare tappe e traguardi, ubriacarti di emozioni e sogni a occhi aperti. Scoprire e sperimentare ogni cosa che ti circonda, o che hai anche solo sentito nominare. Senza mai fermarti, senza mai smettere di sperare, di desiderare, di crederci… Ma c’è un motivo per cui Chloe non permette a nessuno di avvicinarsi: sulla sua vita c’è un’ombra, una malattia che non lascia scampo. E lei, quando se ne andrà, vuole farlo in punta di piedi, per non ferire nessuno… Il giorno in cui incontra Blake non ha la minima idea che quella sarà la loro svolta, l’attimo capace di sconvolgere le loro esistenze e ribaltare le loro prospettive, per sempre. A mano a mano che lo conosce, però, non riesce più a fare a meno di lui. Per Chloe è il momento di trovare la risposta a una domanda pesantissima: esiste un amore capace di dare senso al dolore più grande? Continua a leggere

Recensione: “Cancella il giorno che mi hai incontrato”, di Leisa Rayven

Sapete che scrivo recensioni negative solo quando ho qualcosa che mi rode alla bocca dello stomaco e devo assolutamente dirla, vero? Ho cercato di trattenermi, di dirmi che “no, Cecilia, non si fa”, ma è stato impossibile. Aspettavo questo libro da così tanti mesi da averlo divorato nel giro di tre ore ed essermi schiantata ad ogni parola contro un muro di cemento armato. E vi assicuro che non fa bene e che mi dispiace proprio tanto. Ma, nonostante tutto, posso anticiparvi che sono masochista e mi è in qualche assurdo modo piaciuto. Non fate domande, non saprei spiegarvelo. Sono strana, lo so.
Vi auguro una bellissima giornata! La mia si prospetta piovosa e in compagnia di Cesare Beccaria tutto il pomeriggio in facoltà… pregate per me!

Cancella-il-giorno-che-mi-hai-incontrato-bad-romeo-212x300Titolo: Cancella il giorno che mi hai incontrato
Titolo originale: Bad Romeo
Serie: Starcrossed #1
Autrice: Leisa Rayven
Traduttrice: Anita Taroni
Editore: Fabbri
Anno: 2015
Pagine: 432

Cassandra e Ethan. Quando sono sul palco insieme, a nessuno sfugge l’attrazione e la potente alchimia che si sprigiona tra loro appena si sfiorano o si guardano negli occhi. Una passione che toglie il respiro, davanti alla quale è impossibile restare indifferenti. Tanto che all’Accademia d’Arte di New York vengono scelti come protagonisti per lo spettacolo di fine anno, Romeo e Giulietta, la storia d’amore più famosa di tutti i tempi.
Però, una volta calato il sipario e smessi gli abiti di scena, il rapporto tra Ethan e Cassandra si rivela complicato e ingestibile. Lei è la classica brava studentessa, timida, ingenua e sempre pronta ad assecondare il prossimo pur di farsi accettare. Ethan invece è bello e dannato, con un volto da angelo ribelle a cui nessuna ragazza può resistere. Lasciarsi sembra l’unica soluzione per continuare a sopravvivere, anche se il dolore è devastante, soprattutto per Cassandra. Rimasta sola a New York deve ricominciare da zero partendo proprio da se stessa e dal suo cuore tradito. Mentre Ethan, baciato dal successo, è in tournée in giro per l’Europa.
Anni dopo, scritturati di nuovo per interpretare una coppia di amanti, Cassandra e Ethan si ritrovano sul palco ad affrontare i demoni del loro passato e il fuoco di quella passione che, nonostante il tempo, non ha mai smesso di ardere. Ma può un amore così intenso e lacerante finire davvero? Continua a leggere

Recensione: “Half Bad”, di Sally Green

TGIF! Credo di aver aspettato questo venerdì da lunedì mattina appena ho aperto gli occhi e finalmente è arrivato. Prima settimana di Università conclusa, tra rogne con la segreteria studenti e l’amore appena nato ma destinato a crescere sempre più per la lettrice d’inglese, e una vita da pendolare che non mi era mancata neanche un po’. Com’è andata la vostra settimana tra lavoro e studio? So che aspetavate questo venerdì per la mia recensione, eh! Perciò, niente, ve la lascio e vado in stazione pronta a macinare chilometri su e giù per le vie di Siena.
Buon fine settimana, amicetti! Continua a leggere