Recensione · “Tutto ciò che sappiamo dell’amore”, di Colleen Hoover

Programmo questa recensione da tempo, mi riprometto sempre di scriverla e dopo qualche mese dalla ristampa ci sono riuscita. Non sono certissima del risultato, perché quando si tratta della Hoover improvvisamente mi sento più stupida e le parole vengono meno. Spero però che, chiunque ancora non abbia letto questo libro, possa recuperare in fretta, perché sì, si sta perdendo tanto.
Da una Firenze grondante pioggia, vi auguro buon inizio di settimana, sperando che il tempo dalle vostre parti sia decisamente più bello!

Tutto_ci_che_sappiamo_dell_amore_colleen_hooverTitolo: Tutto ciò che sappiamo dell’amore
Titolo originale: Slammed
Serie: Slammed #1
Autrice: Colleen Hoover
Traduttrice: Giulia De Biase
Editore: Fabbri
Anno: 2015 (p.e. 2013 per Rizzoli)
Pagine: 285

Lake ha vissuto l’anno peggiore della sua vita: la morte del padre, i litigi con la madre, un trasloco in una nuova città e la fatica di reinventarsi una vita. Finché non conosce Will, il vicino di casa. Anche lui è stato costretto dalla vita a crescere in fretta. L’intesa tra di loro è immediata, ma il primo giorno di lezione Lake scopre che il loro è un amore impossibile: Will ha solo qualche anno più di lei, ma è uno dei suoi professori. Eppure quello che c’è tra di loro, a partire da un primo bacio scambiato quando ancora non sapevano di doversi evitare, sembra irresistibile. E così Lake e Will – costretti a restare lontani – si parlano attraverso la poesia, anzi, le poesie, in pubblico ma in segreto, servendosi di uno slam (una gara di versi) per dirsi tutto ciò che devono e vogliono dirsi. Alla fine, è qualcosa di molto semplice ed essenziale: come ha scritto la famosa poetessa Emily Dickinson, tutto ciò che sappiamo dell’amore è che l’amore è tutto. E spesso è l’unica forza che può tenerci a galla quando ogni cosa intorno a noi sembra mandarci a fondo.

 

«Will, capisco benissimo. Non ti chiederei mai di rischiare il tuo lavoro. Sarebbe da stupidi mandare tutto all’aria per qualcuno che conosci da appena una settimana.»
Lui si concentra di nuovo su qualcosa fuori dal finestrino.
«Non te lo dico perché penso che dovresti chiedermelo. Voglio soltanto che tu capisca cosa c’è dietro tutto questo.»
«Lo capisco» rispondo. «È ridicolo anche solo pensare che tra me e te ci sia qualcosa per cui vale la pena rischiare tutto il resto.»
Guarda il biglietto, e dice piano: «Sappiamo tutti e due che c’è qualcosa tra me e te.»
Le sue parole mi fanno trasalire, perché dentro di me, nel profondo, so che Will ha ragione. Quello che stava accadendo tra noi, qualunque cosa fosse, era più di una semplice infatuazione. Non saprei dire quanto fa male un cuore spezzato. Ma se fa male anche solo l’un percento in più del male che provo adesso, io all’amore ci rinuncio. Non ne vale la pena.

Continua a leggere

Annunci

Recensione: “Fallen”, di Lauren Kate

Buongiorno, amici ❤ Com’è andato il fine-settimana? Per quanto mi riguarda, l’ho trascorso a copiare gli appunti accumulati negli ultimi giorni di lezione e a riprendermi da giorni decisamente sfiancanti. Nonostante abbia ancora bisogno di dormire, è un nuova settimana, e quindi nuova recensione: oggi il primo volume di una saga che mi sta deludendo in tutti i sensi possibili… vi stavo abituando solo a recensioni positive, eh?

fallen_lauren_kate_ingleseTitolo: Fallen
Titolo originale: Fallen
Serie: Fallen #1
Autrice: Lauren Kate
Traduttrice: Serena Daniele
Editore: Rizzoli
Anno: 2010
Pagine: 444

In seguito a un tragico e misterioso incidente, Lucinda è stata rinchiusa a SwordEtCross, un istituto a metà fra il collegio e il riformatorio. Nell’incidente un suo amico è morto. Lei non ricorda molto di quella terribile notte, ma la sua ricostruzione dei fatti non convince la polizia. La vita nella nuova scuola è difficile: il senso di colpa non le lascia respiro, proprio come le telecamere che registrano ogni singolo istante della sua giornata. E tutti gli altri ragazzi, con cui è più facile litigare che fare amicizia, sembrano avere alle spalle un passato spiacevole, se non spaventoso. Tutto cambia quando Luce incontra Daniel. Misterioso e altero, prima sembra far di tutto per tenerla a distanza, ma poi è lui a correre in suo aiuto, e a salvarle la vita, quando le ombre scure che Luce vede in seguito all’incidente le si stringono intorno. Luce, attratta da Daniel come una falena dalla fiamma di una candela, scava nel suo passato e scopre che standogli vicino, proprio come una falena, rischia di rimanere uccisa: perché Daniel è un angelo caduto, condannato a innamorarsi di lei ogni diciassette anni, solo per vederla morire ogni volta… Insieme, i due ragazzi sfideranno i demoni che tormentano Luce, e cercheranno la redenzione. Continua a leggere

Recensione: “Ladri di sogni”, di Maggie Stiefvater

Non posso promettere che questa recensione sarà totalmente spoiler-free, trattandosi di un sequel ed essendo alcune informazioni necessarie a capire il proseguo degli eventi. Quel che posso promettere è che farò del mio meglio per non rivelare più di quel che serve e quel che voi dovete promettere è che correrete a leggere Raven boys se ancora non l’avete fatto per poi godervi questo secondo, stupendo capitolo. Perché se c’è un’autrice che non potete perdervi, quella, ve lo garantisco, è Maggie Stiefvater.
raven boys ladri di sogniTitolo: Ladri di sogni
Serie:The Raven cycle #2
Autrice: Maggie Stiefvater
Traduttore: Marco Locatelli
Editore: Rizzoli
Anno: 2014
Pagine: 519

La magica linea di prateria è stata risvegliata e la sua energia affiora. I ragazzi corvo, un gruppo di studenti della scintillante Aglionby Academy, sono sulle tracce del mitico re gallese Glendower, che dovrebbe essere nascosto nelle colline intorno alla scuola. Con loro c’è Blue, che vive in una famiglia di veggenti tutta al femminile. A lei è stato predetto più volte che quando bacerà il ragazzo di cui sarà davvero innamorata, questi morirà. Sulle prime sembra che il suo cuore batta per Adam, ma forse è Gansey quello che ama davvero… Intanto Ronan s’inoltra nei suoi sogni, da cui può uscire di tutto. Del resto è uno che ama sfidare il pericolo. Mentre il tormentato Adam, con un passato pesante alle spalle, s’inoltra sempre più in se stesso, cercando una sua strada nella vita. Nel frattempo c’è un individuo sinistro che è anche lui sulle tracce di Glendower. Un uomo pronto a tutto. Continua a leggere

Recensione ~ “Trevor” di James Lecesne

Lo so che ho pubblicato una recensione appena ieri pomeriggio, ma sento l’assoluta urgenza di parlarvi di questa novella e se non lo faccio oggi scoppio. Avrei voluto raccontarvi dell’amicizia di Althea & Oliver della Moracho, ma devo assolutamente spazio a Trevor e alla meraviglia che è e racchiude tra le sue pochissime pagine e ieri pomeriggio mi è balzata addosso. Sappiate che questa sarà una recensione entusiasta ed entusiastica, dovuta all’amore spropositato per quel che ho letto ma soprattutto per l’intero progetto che gli sta dietro e devo consigliarvelo, caldamente. Leggetelo, leggetelo e amatelo dal profondo del cuore. Poi andiamo insieme a fare un monumento alla Rizzoli per averlo portato anche da noi.
Buon venerdì, mie amicetti!

I giovani, tutti i giovani, appartengono al nostro futuro, e senza di loro anche noi non avremmo un domani. Convincere un ragazzo o una ragazza che la sua vita merita di essere vissuta è convincere noi stessi che il mondo merita di essere salvato. Sono convinto che ogni giovane abbia bisogno di trovare storie in cui riconoscersi, storie che lo aiutino a capire che è perfetto com’è. Spero che la storia di Trevor sia proprio questo per le generazioni future (dalla postfazione dell’autore, James Lecesne).

segnalazione-trevor-di-james-lecesne-L-miozhH
Trevor. Non sei sbagliato: sei come sei
di James Lecesne


TITOLO ORIGINALE: Trevor
EDITORE: Rizzoli
TRADUTTORE: G. Aterini
ANNO: 2014
PAGINE: 108


Trevor, tredici anni, è un inguaribile ottimista, uno spirito effervescente ed entusiasta, un artista in erba che con la sua vita sogna di cambiare il mondo, proprio come Lady Gaga. A scuola, però, le sue passioni iniziano ad attirargli battutine e insulti, che nella sua limpida ingenuità Trevor non capisce, e così facendo contribuisce a rinfocolare. Abbandonato dagli amici, frainteso dal mondo degli adulti, genitori compresi, Trevor si ritrova presto affibbiata l’etichetta di gay. Una storia che si ripete spesso in molte scuole del nostro Paese. Per fortuna, però, nel caso di Trevor questo è solo l’inizio.


Continua a leggere

Recensione: “L’ospite”, di Stephenie Meyer

Lunedì mattina, voglia zero di asciugare i capelli, vestirmi e andare alla stazione per poi fare quattro ore di lezione, tutto nella norma. Quel che è meno nella norma è l’amore spropositato che non mi aspettavo di provare per il libro di oggi e che invece, a distanza di qualche settimana dall’averlo finito, non accenna a diminuire. Assolutamente. Ma neanche un po’. E, indovinate!, nel 2015 avremo un sequel. Fingers crossed, ho il terrore di quello che potrà essere, ma, nel frattempo, vi lascio alla recensione di questo piccolo gioiello e vi auguro un sereno inizio di settimana!
l-ospite-stephenie-meyer

Titolo: L’ospite
Serie: The host #1
Autrice: Stephenie Meyer
Traduttore: Luca Fussari
Editore: Rizzoli
Anno: 2008
Pagine: 569

Due anime e un solo corpo: è così che Melanie e Wanda si conoscono. Una è l’ospite terrestre, l’altra è lo spirito alieno, entrambe sono pedine in una furiosa guerra per il possesso del pianeta. Dovrebbero odiarsi, ostacolarsi, tentare di distruggersi a vicenda, ma avviene qualcosa che le fredde intelligenze degli extraterrestri non hanno previsto: l’appassionata Mel e la tenace Wanda dividono pensieri, emozioni e sentimenti, fino a che l’amore travolge anche l’anima impassibile dell’aliena. Contro ogni regola, contro ogni istinto, contro tutti, Wanda accetta di aiutare la sua ospite e si mette in viaggio, decisa a ritrovare il ragazzo che ha acceso in entrambe un amore tanto intenso e sconvolgente da abbattere qualunque ostacolo. Continua a leggere