Recensione: “Ladri di sogni”, di Maggie Stiefvater

Non posso promettere che questa recensione sarà totalmente spoiler-free, trattandosi di un sequel ed essendo alcune informazioni necessarie a capire il proseguo degli eventi. Quel che posso promettere è che farò del mio meglio per non rivelare più di quel che serve e quel che voi dovete promettere è che correrete a leggere Raven boys se ancora non l’avete fatto per poi godervi questo secondo, stupendo capitolo. Perché se c’è un’autrice che non potete perdervi, quella, ve lo garantisco, è Maggie Stiefvater.
raven boys ladri di sogniTitolo: Ladri di sogni
Serie:The Raven cycle #2
Autrice: Maggie Stiefvater
Traduttore: Marco Locatelli
Editore: Rizzoli
Anno: 2014
Pagine: 519

La magica linea di prateria è stata risvegliata e la sua energia affiora. I ragazzi corvo, un gruppo di studenti della scintillante Aglionby Academy, sono sulle tracce del mitico re gallese Glendower, che dovrebbe essere nascosto nelle colline intorno alla scuola. Con loro c’è Blue, che vive in una famiglia di veggenti tutta al femminile. A lei è stato predetto più volte che quando bacerà il ragazzo di cui sarà davvero innamorata, questi morirà. Sulle prime sembra che il suo cuore batta per Adam, ma forse è Gansey quello che ama davvero… Intanto Ronan s’inoltra nei suoi sogni, da cui può uscire di tutto. Del resto è uno che ama sfidare il pericolo. Mentre il tormentato Adam, con un passato pesante alle spalle, s’inoltra sempre più in se stesso, cercando una sua strada nella vita. Nel frattempo c’è un individuo sinistro che è anche lui sulle tracce di Glendower. Un uomo pronto a tutto. Continua a leggere

Annunci