Recensione · “Love & the city. L’amore ai tempi dell’expo” di Lidia di Simone

Prima delle migliaia di recensioni in arretrato che spero di riuscire a buttar giù nei prossimi giorni prima di cancellare totalmente il ricordo dei libri, oggi vi parlo di un libro che ha scelto il Kobo per me. Avevo cliccato su un altro, ma evidentemente aveva deciso che era arrivato il momento questo e non è stata propriamente una buona idea, la sua.


Love & the cityLove & the city. L’amore ai tempi dell’expo
di Lidia Di Simone


EDITORE: Mondadori
ANNO: 2015
PAGINE: 333


Amanda, detta Maddie, non ha ancora trent’anni e ha un corpo da atleta. Lo era davvero, fino a pochi anni fa, quando un SUV l’ha investita, una sera, mentre si allenava, mettendo fine alla sua carriera. Maddie era l’astro nascente delle Olimpiadi di Londra, dove secondo tutti i pronostici sarebbe arrivata sul podio più alto: purtroppo, invece di correre gli 800 come una gazzella, ha dovuto prendere in mano la sua vita e giocare una nuova mano con le carte che il destino le ha riservato. Si è laureata in architettura e adesso sta per iniziare una nuova carriera – anche se per ora solo come stagista – in un prestigioso studio londinese. Qui Maddie incontra due persone che cambieranno il suo destino: la cinese Eli Ching, che commissiona agli architetti inglesi un nuovo quartiere da costruire a Shanghai, e il superboss dello studio, archistar acclamata, scozzese burbero almeno quanto affascinante: il suo nome è Alistair Wolf, Mr Wolf… Maddie ancora non sa quante sorprese le riserva la sorte, quali emozioni possano palpitare dietro le pareti di cristallo dello studio Wolf, quanto il lavoro e i sentimenti somiglino alla corsa: devi allenarti, e crederci davvero, per arrivare alla meta. Dalla timidezza nascosta sotto i suoi jeans da brava ragazza a un tailleur di Gucci mozzafiato, dall’incredibile incontro al buio al 68° piano di un grattacielo in costruzione, alla Cina, Maddie entra in un turbine di emozioni difficili da controllare. Solo allontanarsi può chiarirle le idee. E sarà a Milano che Maddie approda, nella città dove fervono i lavori per l’imminente Expo 2015, alla ricerca delle proprie radici italiane e di un nuovo equilibrio. Ma con Mr Wolf è sempre come stare su una trave sospesa nel vuoto, e senza nemmeno il casco da cantiere… Le emozioni fortissime di un’attrazione pericolosa si uniscono alla fiaba di una ragazza coraggiosa, che non si arrende anche quando tutto sembra perduto.


Continua a leggere

Annunci

Un, due, tre, stella. Recensione: “The selection”, “The elite”, “The one”, di Kiera Cass

Sono mesi che mi riprometto di scrivere questa recensione, mesi! Poi ho sempre trovato di meglio di cui parlarvi, qualcosa che mi attirava di più e mi faceva mettere in secondo piano la Cass senza nemmeno troppa sofferenza, ma, data la notizia dei giorni scorsi, non potevo più evitare di parlarne (lo scoprirete più sotto, non temete), quindi eccomi qui, a raccontarvela tutta cercando, però, di evitare gli spoiler; trattandosi di una recensione complessiva dei primi tre libri della serie, capirete, non sarà semplicissimo. Ma, parola mia, li eviterò come la peste i protagonisti nel Decamerone.
Buona giornata, amicetti ❤

113978886836HIG_5_227X349_exact

Titolo: The selection
Serie: The selection #1
Autrice: Kiera Cass
Traduttrice: Anna Carbone
Editore: Sperling & Kupfer
Anno: 2013
Pagine: 320

In un futuro lontano, in un Paese devastato dalla guerra e dalla fame, l’erede al trono seleziona la propria moglie con un reality show. Spettacolare. Per molte ragazze la Selezione è l’occasione di una vita. L’opportunità di sfuggire a un destino di miseria e sognare un futuro migliore, fatto di feste, gioielli e abiti scintillanti. Ma per America è un incubo. A sedici anni, l’ultima cosa che vorrebbe è lasciare la casa in cui è cresciuta per essere rinchiusa in un palazzo che non conosce. Perdendo così l’unica persona che abbia mai amato, il coraggioso Aspen. Poi però America incontra il principe Maxon e le cose si complicano. Perché Maxon è affascinante, dolce e premuroso. E può regalarle un’esistenza che lei non ha mai nemmeno osato immaginare… Continua a leggere

Recensione: “Cancella il giorno che mi hai incontrato”, di Leisa Rayven

Sapete che scrivo recensioni negative solo quando ho qualcosa che mi rode alla bocca dello stomaco e devo assolutamente dirla, vero? Ho cercato di trattenermi, di dirmi che “no, Cecilia, non si fa”, ma è stato impossibile. Aspettavo questo libro da così tanti mesi da averlo divorato nel giro di tre ore ed essermi schiantata ad ogni parola contro un muro di cemento armato. E vi assicuro che non fa bene e che mi dispiace proprio tanto. Ma, nonostante tutto, posso anticiparvi che sono masochista e mi è in qualche assurdo modo piaciuto. Non fate domande, non saprei spiegarvelo. Sono strana, lo so.
Vi auguro una bellissima giornata! La mia si prospetta piovosa e in compagnia di Cesare Beccaria tutto il pomeriggio in facoltà… pregate per me!

Cancella-il-giorno-che-mi-hai-incontrato-bad-romeo-212x300Titolo: Cancella il giorno che mi hai incontrato
Titolo originale: Bad Romeo
Serie: Starcrossed #1
Autrice: Leisa Rayven
Traduttrice: Anita Taroni
Editore: Fabbri
Anno: 2015
Pagine: 432

Cassandra e Ethan. Quando sono sul palco insieme, a nessuno sfugge l’attrazione e la potente alchimia che si sprigiona tra loro appena si sfiorano o si guardano negli occhi. Una passione che toglie il respiro, davanti alla quale è impossibile restare indifferenti. Tanto che all’Accademia d’Arte di New York vengono scelti come protagonisti per lo spettacolo di fine anno, Romeo e Giulietta, la storia d’amore più famosa di tutti i tempi.
Però, una volta calato il sipario e smessi gli abiti di scena, il rapporto tra Ethan e Cassandra si rivela complicato e ingestibile. Lei è la classica brava studentessa, timida, ingenua e sempre pronta ad assecondare il prossimo pur di farsi accettare. Ethan invece è bello e dannato, con un volto da angelo ribelle a cui nessuna ragazza può resistere. Lasciarsi sembra l’unica soluzione per continuare a sopravvivere, anche se il dolore è devastante, soprattutto per Cassandra. Rimasta sola a New York deve ricominciare da zero partendo proprio da se stessa e dal suo cuore tradito. Mentre Ethan, baciato dal successo, è in tournée in giro per l’Europa.
Anni dopo, scritturati di nuovo per interpretare una coppia di amanti, Cassandra e Ethan si ritrovano sul palco ad affrontare i demoni del loro passato e il fuoco di quella passione che, nonostante il tempo, non ha mai smesso di ardere. Ma può un amore così intenso e lacerante finire davvero? Continua a leggere

Recensione: “Half Bad”, di Sally Green

TGIF! Credo di aver aspettato questo venerdì da lunedì mattina appena ho aperto gli occhi e finalmente è arrivato. Prima settimana di Università conclusa, tra rogne con la segreteria studenti e l’amore appena nato ma destinato a crescere sempre più per la lettrice d’inglese, e una vita da pendolare che non mi era mancata neanche un po’. Com’è andata la vostra settimana tra lavoro e studio? So che aspetavate questo venerdì per la mia recensione, eh! Perciò, niente, ve la lascio e vado in stazione pronta a macinare chilometri su e giù per le vie di Siena.
Buon fine settimana, amicetti! Continua a leggere

Recensione: “Brutti”, di Scott Westerfeld

Buon lunedì, miei piccoli grandi amici! Mentre me ne sto rannicchiata in pigiama a ripetere che non voglio andare a lezione e lascio che il panico prenda il sopravvento, vi lascio questo grande, enorme meh con cui, anche a distanza di tempo dall’averlo finito, non ho ancora i conti. Mi ha delusa, tanto, in numerosi punti, non mi ha catturata come avevo pensato, mi ha lasciato l’amaro in bocca… Ma, prima di perdermi in chiacchiere e anticiparvi qualcosa, meglio che vi lasci alla recensione e vi auguri un sereno inizio di settimana!

_brutti-1350734357Titolo: Brutti
Serie: Beauty #1
Autore: Scott Westerfeld
Traduttore: Angela Ragusa
Casa editrice: Mondadori
Anno: 2006
Pagine: 354

Tally è una ragazza normale. Ma essere normali, nel suo mondo, equivale a essere brutti. Brutti solo fino a sedici anni, fino a quando non si è sottoposti per legge a un’operazione di chirurgia estetica che rende bellissimi e uguali a tutti gli altri “perfetti”. Ecco perché Tally non vede l’ora di compiere sedici anni. Ma poco prima del giorno fatidico incontra Shay, che le fa scoprire il brivido dell’imprevisto e il fascino dell’imperfezione e la mette al corrente di un’inquietante versione dei fatti. Tally adesso non vede l’ora di conoscere la verità. E sarà più difficile e pericoloso di un’operazione… Continua a leggere