Recensione ~ “Solstice. Equinozio di primavera” di C.E.A. Bennet

Doh, è di nuovo lunedì! Mi sto trascinando a lezione letteralmente facendomi violenza, perché il piumone era caldo, fuori piove e fa freddo e la prospettiva di un pomeriggio di filologia italiana affogata in manoscritti del 1200 non mi entusiasma molto al momento. Questo week-end avrei voluto scrivere almeno tre recensioni e invece ho oziato a più non posso, festeggiando il mio compleanno prima con i miei e poi con i miei amici ieri, in attesa di domani per farlo con i miei amici all’uni ❤ Non credo d’aver mai festeggiato così tanto, in realtà… ma è sempre una buona scusa per mangiare, no?
Vi lascio una recensione al secondo volume di una serie strepitosa, per cui se non conoscete Solstice di C.E.A. Bennet sappiate che qui possono scappare, senza volerlo, degli spoiler.
Passate una bella giornata a dispetto del lunedì, amici!

Equinozio di primaveraSolstice. Equinozio di primavera
di C.E.A. Bennet


EDITORE: self
ANNO: 2016
PAGINE: 287
La serie Solstice è così composta:
#1 Solstice. Incantesimo d’inverno | #2 Solstice. Equinozio di primavera | #3 Inedito | #4 Inedito


Anno nuovo, vita nuova. A Emma Hataway non è mai sembrato più vero da quando, ripresi i sensi in un letto d’ospedale, è costretta a fare i conti con un’amnesia che ha cancellato buona parte dei suoi ricordi.
Cosa è accaduto la notte di Capodanno? Louis è stato davvero sconfitto o tornerà per avere la sua vendetta? Perché non ricorda più nulla di Alec?
Le sorelle Hataway cercano di tornare alla vita di tutti i giorni tra nuove dinamiche famigliari, vecchi amori e ricordi che sfuggono senza lasciarsi afferrare. Una minaccia, però, incombe sulla loro famiglia e si intreccia con un destino al quale sembra impossibile sfuggire.
Alec Stevens è sopravvissuto alla notte di Capodanno e ora deve fare i conti con un fratello ingombrante, molte domande e una ragazza alla quale ha salvato la vita, che conosce da sempre ma di cui non ricorda granché. Riuscirà a riportare a galla ciò che ha dimenticato e che lo tormenta? Che cosa nasconde veramente il ritorno del fratello Justin? Una ricerca non priva di ostacoli, contro il tempo e contro qualcosa che sembra impossibile arrestare. Mentre il mondo cui appartiene gli ricorda che nulla è come sembra e il confine tra giusto e sbagliato si fa sempre più labile.


Continua a leggere