Tornando a “Le Origini” degli Shadowhunters: prima tappa

Buongiorno amici! E ben trovati, Cacciatori, Nascosti e Mondani Airals World Se ne leggon di libri, Chronicles of a Bookaholic, Il Salotto del Gatto libraio, Ikigai – di libri e altre passioni, Leggendo Viaggiando, Libera tra i Libri, Lily’s Bookmark, Words of books (che ha tra l’altro curato la fantastica grafica dei banner!): è mio compito ricapitolare i primi sei capitoli del primo volume delle OriginiL’angelo, di Cassandra Clare. Se ancora non siete in pari… fuggite e tornate più tardi per evitare spoiler 😉

1-legger-mente Continua a leggere

Tornando a “Le Origini” degli Shadowhunters

Dopo due settimane torno su quest’angolino per invitarvi a una magnifica iniziativa, di cui sono contentissima di esser parte. Assieme alle blogger di Airals World Se ne leggon di libri, Libera tra i Libri, Lily’s Bookmark, Il Salotto del Gatto libraio, Leggendo Viaggiando, Chronicles of a Bookaholic, Words of books non vediamo l’ora di leggere con voi la trilogia Le Origini di Cassandra Clare.
L’invito è rivolto a Mondani, Shadowhunters, Fate, Vampiri e Lupi Mannari ❤

banner-generico-2 Continua a leggere

Recensione ~ “The guys are props club” di Ingrid Seymour

14741819_10210161754067686_2051039756_n

A me piacciono le sfide. Da piccola mi lanciavo da sei-sette metri senza paura pur di far star zitto l’odioso amico che diceva che nessuna femmina l’avrebbe mai fatto o mi arrampicavo sugli alberi e facevo cucù in superstrada (lo so, non si fa! NO!) per sventolare la mano ai veicoli e guadagnarmi rivincite sui bulletti del paese. Quindi capirete che quando Ila di Airals World. Se ne leggon di libri mi ha proposto questo piccolo esperimento, ho dovuto dire sì. Ormai lei era diventata – è – qualcuno con cui scambiarsi pareri e impressioni, ma anche chiacchiere che esulano dal mondo dei libri e non posso che dirvi quanto sono felice di aver trovato una persona fantastica quanto lei!
Comunque per tornare alla proposta, in cosa consiste è presto detto: nell’assegnare un libro – che poi si è fatto lista per permetterci di scegliere quello che più ci attirava – all’altra da leggere. Un libro che mai, o molto probabilmente, non avrebbe letto. Un po’ come i libri da leggere l’estate che consegnavano maestre e professori, solo con la certezza che all’altra erano piaciuti da pazzi e li consigliava tantissimo. La sfida stava anche nel riuscire a individuare un romanzo, o una serie di opere, che sarebbero potute piacere all’altra. Come è andata a finire? Be’, lei mi ha dato una lista e come succedeva sempre a scuola finiva che invece di sceglierne uno soltanto, li leggevo tutti, per cui ne ho scelto uno, e poi ne ho letto anche un altro, e sto pensando di accalappiarne un altro ancora non appena possibile. Ma veniamo ai romanzi!
La lista che le ho dato era questa:

Ebbene sì, l’ho contagiata con La chimera di Praga e ora so che mi odia per quanto la serie l’abbia presa 😀 Ma quanto è bello quando qualcuno ama qualcosa che anche tu adori visceralmente? ❤
La lista di Ila invece comprendeva:

  • The guys are props club di Ingrid Seymour
  • The truth about lettin go di Leigh Talbert Moore
  • A volte ritorno di John Niven
  • Una scommessa per amore di Jennifer Crusie
  • Big Apple di Marion Seals
  • Notizie che non lo erano. Perché certe storie sono troppo belle per essere vere di Luca Sofri

La mia scelta è ricaduta su The guys are props club, perché dell’autrice mi parla bene da mesi e mesi e la curiosità è venuta spontanea; ma ho letto anche Big apple, perché, dai, si parla anche di editoria e secondo voi io me lo lasciavo sfuggire?! Ma prima di passare alla recensione, la lista dei prossimi libri tra cui scegliere per Ila (non vedo l’ora di sapere cosa sceglierai e cosa mi proporrai stavolta!) − ma anche per voi che leggete: prendeteli come dei consigli per gli acquisti!


the-guys-are-props-clubGuys are props club
di Ingrid Seymour


EDITORE: Inedito in Italia
ANNO: 2013
PAGINE: 256
La serie G.A.P.:
#1 Guys are props club | #2 Girls are players
LO POTETE TROVARE IN CARTACEO ED E-BOOK
DIFFICOLTÀ DI LETTURA IN LINGUA INGLESE: 1/3


Durante l’ultimo anno di lice, Maddie Burch ha promesso a se stessa che non si sarebbe mai più innamorata di un ragazzo carino – o di qualsiasi ragazzo – mai più. Che i ragazzi carini sono dei dongiovanni e non ci si può fidare l’ha imparato nel modo peggiore quando il suo primo ragazzo le ha spezzato il cuore in mille pezzi. Due anni dopo, la sua promessa non è stata infranta, ed è determinata a superare il college senza finire vittima di un altro omuncolo. Ha un lavoro, l’università e il “Guys are props club” per ricordarle di tenere la testa e gli ormoni sulla retta via.
Il club è stato fondato da Jessica, la sua migliore amica. È una sorellanza di ragazza che sono finite vittime di ragazzi senza cuore e che hanno promesso di prendersi la rivincita. Una volta a semestre, Jessica chiede ai membro di “fare agli altri ciò che è stato fatto loro”. Per dare l’esempio, la nuova vittima di Jessica è Sebastian Capello, uno studente di teatro con l’aspetto da rubacuori e una passione per la musica latina, di cui vuol spezzare il cuore come è stato spezzato a lei.
Ciò che non sa è che Sebastian è diverso. A dispetto del suo aspetto e della sua popolarità, non è senza cuore. Non compie giochetti per ottenere quel che vuole. Infatti, cerca di raggiungerlo in modo onesto. E quel che vuole non è quello schianto di Jessica, ma una ragazza coi piedi per terra come Maddie – anche se ciò significa mettere a rischio un’amicizia. Anche se significa che Maddie debba infrangere la sua promessa. Continua a leggere

Aspettando Alice Allevi: Il giallo

Buongiorno, amici!
Qualche settimana fa vi ho parlato della lettura di gruppo organizzata assieme ai blog Ikigai, Libera tra i libri e Chronicles of a bookaholic (qui il post) e oggi tocca a me la seconda tappa di approfondimento, che ci fa conoscere meglio il giallo, fa il recap dei capitoli in lettura la settimana scorsa e vi fa vedere tutte le bellissime foto che mi avete inviato dalle vostre postazioni di lettura!

Aspettando Alice Allevi

Continua a leggere

Leggere italiano

So che sono un po’ latitante in questo periodo, e purtroppo finché non sarà attivo il WiFi la situazione rimarrà questa. Ho pronte alcune recensioni ma avendo connessione solo scroccandola qua e là, ma non riesco a postarle perché mi manca il tempo. Comunque oggi dalla facoltà per un ricevimento veloce, colgo l’occasione per parlarvi di un’iniziativa ideata da Giusy di Divoratori di libri, Leggere italiano. Si tratta di un mese circa – da oggi al 9 ottobre – in cui i blog coinvolti (sotto trovate tutti i link) presenteranno, recensiranno, approfondiranno libri italiani self ed editi e intervisteranno i loro autori. Associato a ogni libro, un giveaway per vincerne una copia cartacea o e-book.

leggereitalianobt Continua a leggere

Aspettando Alice Allevi

Buongiorno bella gente!
Oggi sono qui per presentarvi un’iniziativa a dir poco stupenda a cui ho il piacere di partecipare. Qualche settimana fa Chiara di Ikigai mi ha proposto di prender parte a un progetto, con Mon sempre di Ikigai, Cris di Chronicles of a bookaholic e Leryn di Libera tra i libri e accettare è stato automatico. Queste ragazze sono semplicemente meravigliose, sempre piene di idee e creatività e non sapete quanto sia stato bello, connessione ballerina permettendo, lasciarsi coinvolgere dal loro entusiasmo! Grazie belle bimbe ❤
Ma di cosa farfuglio? Già nell’ultima Top Five vi dicevo che a brevissimo sta per partire (il 4 ottobre) sulla Rai la trasposizione sviluppata a partire da una serie di libri italiani; in più il 26 settembre, tra poco più di un mese, uscirà il quinto romanzo della stessa. Come non metter su qualcosa per festeggiare? L’iniziativa si chiama Aspettando Alice Allevi e si tratta di una lettura di gruppo a cui vi invitiamo a partecipare con noi nella quale cercheremo anche di lasciarvi qualche curiosità su questi libri e commentare insieme la storia. Il libro che vogliamo leggere con voi è L’allieva di Alice Gazzola. Che ne dite?Aspettando Alice Allevi

Continua a leggere

Blog tour · Recensione · “Solstice. L’incantesimo d’inverno”, di C.E.A. Bennet

Sono fortunata, quando ricevo contatti da autori. Ancora non mi è capitato tra le mani qualcosa che non mi sia piaciuto, e se sfogliate la lista delle recensioni, quando un libro non mi piace, so come dirlo e la cosa non capita proprio di rado. Eppure, sono qui a parlarvi di un altro self, di un altro regalo: C.E.A. Bennet ha scritto un capolavoro, un signor primo volume, un qualcosa che mi fa sperare di poter aver prestissimo il seguito perché non riesco letteralmente a star nella pelle. Di seguito trovate quella che dovrebbe essere una recensione, ma so già che finirà per diventare una dichiarazione d’amore spassionata.
Ma quale occasione migliore per parlarvene se non durante il blog tour dedicato?

Solstice-L'incantesimo d'Inverno 600x800Titolo: Solstice. L’incantesimo d’inverno
Serie: Solstice #1
Autrice: C.E.A. Bennet
Editore: self
Anno: 2014
Pagine: 392
Lo potete trovare qui e qui

Emma ha quasi sedici anni e due sorelle, Eileen e Constance. Vivono a Saint Claire, tranquilla cittadina del Connecticut, insieme alla madre, Kate, e Miranda, la misteriosa donna comparsa nelle loro vite da quando il padre le ha abbandonate. Le Hataway, però, non sono donne normali, bensì streghe costrette a tenere nascosta la loro natura e i loro poteri per rispettare le leggi dei Custodi, ai quali devono obbedienza. Leggi che Emma ha infranto quando era solo una bambina, anche se per una buona causa: aiutare quelli che sarebbero diventati i suoi migliori amici, Sam e Alec. Da allora i tre sono inseparabili, anche se, diventati adolescenti, Emma sarà costretta a nascondere proprio a loro il segreto che più le sta a cuore. Non è l’unica, però, a mentire alle persone che ama. Cosa nascondono Kate e Miranda? Quali sono i terribili segreti seppelliti nel loro passato? Perché il padre è scomparso all’improvviso senza lasciare traccia?
Alec Stevens ha sedici anni e molte domande. A volte ha la sensazione che la sua migliore amica Emma conosca tutte le risposte. Emma. Cosa lo lega così indissolubilmente a lei e allo stesso tempo la rende irraggiungibile? Che cosa nasconde? Nel tentativo di svelare e nascondere i segreti che li circondano, Alec ed Emma, non si accorgono che qualcuno si muove e li osserva nell’ombra, in attesa che arrivi il momento di mettere in atto la sua vendetta.
La storia raccontata in prima persona da Emma e completata da Alec, inizia con due episodi dell’infanzia dei protagonisti, destinati a cambiare per sempre le loro vite.
Dopo un salto di quasi dieci anni ritroveremo Emma e Alec alle prese con un sentimento molto umano, un passato famigliare turbolento e dei poteri da gestire, che non sempre facilitano le cose, anzi… Una storia d’amore, di amicizia e di legami famigliari burrascosi, ma profondi. Con un pizzico di magia.

«Hai pianto. Cosa è successo?» domandò con lo sguardo acceso.
Appunto quello che volevo evitare. Non ero sicura che sarei riuscita a mandare giù il groppo che mi sentivo di nuovo alla gola. Allungò una mano verso di me, ma il movimento si bloccò a mezz’aria. Stavo osservando le sue braccia già da qualche secondo e non riuscivo a staccare gli occhi da quell’immagine. La flessione armoniosa dei suoi muscoli produsse di nuovo quella nuova strana sensazione, che mi scivolò nella pancia e si sciolse.
Una luce si accese nei suoi occhi e non aveva niente a che fare con il riflesso del tramonto. Arrossii per così tanti motivi che ne persi subito il conto. Il silenzio tra di noi si fece imbarazzante e mi decisi a rispondere.
«Niente» farfugliai. «Roba da mocciose» mi affrettai ad aggiungere per fargli passare la voglia di andare avanti con l’interrogatorio. Per tutta risposta mi guardò accigliato. Non gli bastava come spiegazione e sapeva che insistere non sarebbe servito. Sospirò sconfitto, ma non del tutto arreso.
Feci un respiro profondo e l’aria di maggio mi riempì i polmoni. Mi sentii più lucida. La tensione tra noi calò, sciolta nell’aria frizzante e profumata della sera. Adoravo quel momento della giornata.
«Posso fare qualcosa?» domandò poco convinto, pronto a ricevere un altro no come risposta, ma deciso a fare quello che poteva per aiutarmi. Aiutare me. L’amica testarda e pasticciona. La sorellina che non aveva avuto.
Alec era gentile. Era premuroso. Era buono. La sua anima era luminosa quanto la sua corazza.
Se ti innamorassi di me lo apprezzerei molto. Grazie.
«Sì, vai a farti una doccia» dissi con un sorriso stropicciato e iniziai ad armeggiare con il chiavistello del cancelletto. Lo sentii sospirare paziente. Immaginai che avesse alzato gli occhi al cielo.
Sentivo il bisogno di tornare a casa. Buttarmi sul divano e non pensare a niente. Mettere centinaia di metri tra lui e me, muri e porte e oppormi alla forza gravitazionale che premeva contro le pareti della mia determinazione.
Era come se ci fosse un elastico invisibile teso tra di noi e più tiravo per allontanarmi da lui, più il desiderio di stargli accanto tornava indietro aumentato di cento volte. Fino a quando qualcuno avrebbe tranciato di netto il filo e allora sarei schizzata via lontano. Chissà dove e in quanti pezzi.

Continua a leggere

Blog tour: #3 “Forse un giorno”, di Colleen Hoover

17340050Una delle cose che più ho adorato di Forse un giorno, quando lo lessi lo scorso anno in inglese, è stata senza dubbio la possibilità di poter completare la lettura con la musica. Non so voi, ma a me la lettura ha sempre assorbito parecchio, facendo sfumare tutto ciò che avevo attorno; ancora oggi, quando leggo in treno e ho le cuffie dell’ipod, raramente ricordo cosa sto ascoltando. Tuttavia, ascoltare le canzoni che Blake e Ridge erano impegnati a stendere mi ha non poco coinvolta/sconvolta, perché, giuro, completano davvero le scene, riempiono la narrazione, caricano di un ulteriore significato quel che già – neanche avessimo dei dubbi visto chi è la scrittrice – è favoloso.
Ragion per la quale, come tappa di oggi di questo meraviglioso blog tour, potevamo forse mancare di approfondire le canzoni scritte appositamente da Griffin Peterson per il libro? Per chi non lo sapesse, tra l’altro, Griffin è quel manzo di ragazzo che sta sulla copertina dell’edizione americana di Losing hope. Eh, già, quello che vedete qua affianco. Ma forse non tutti sanno chi è! Nato nel Wisconsin, fin da piccolo appassionato di musica – tanto da restar sveglio la notte pur di ascoltare le nuove uscite radiofoniche -, a dodici anni riceve per Natale la sua primagriffin-peterson-musician chitarra ma è solo quando ne compie diciotto che capisce, scrivendo la sua prima canzone, quanto la musica conti per lui. Dopo una laurea in Music Business all’Università di Belmont, partecipa alla dodicesima edizione di American Idol, al seguito della quale riceve la chiamata di Colleen Hoover che gli domanda di scrivere delle canzoni originali per Forse un giorno. Il resto è storia, e, quindi, adesso una sbriciatina – e un po’ di più – a queste tanto nominate canzoni ora gliela dobbiamo proprio dare! Continua a leggere

Blog tour: #5 “Ti presento il mio ex”, di Valeria Angela Conti. Il fenomeno chick-lit

Tempo di blog tour, questa settimana, in questo mio spazietto virtuale e non posso che esserne felice: oggi sono qui per ospitare il quinto appuntamento dedicato al romanzo Ti presento il mio ex di Valeria Angela Conti e per ricordarvi che la tappa finale prevede un giveaway da non perdere: trovate tutte le informazioni sul fondo del post! Prima di arrivarci, però, meglio se vi dico due paroline su questo romanzo.

downloadTitolo: Ti presento il mio ex
Autrice: Valeria Angela Conti
Editore: Libro Aperto International Publishing
Anno: 2014
Pagine: 148

«Cosa avrei potuto dire a Steve in questa situazione così imbarazzante? Caro, ti presento il mio ex?»
Lauren ha una vita tranquilla, una migliore amica fedele e un ragazzo fantastico. Tutto potrebbe essere perfetto se non fosse per Mark, il suo ex fidanzato, del quale è ancora segretamente innamorata.
Mark torna da lei deciso a riconquistarla, gettando la ragazza nel panico e rischiando di minare la relazione con Steve, il suo fidanzato. Continua a leggere

Blog tour: #4 Recensione: “Shh!”, di Stacey Nash

Questa è la settimana dei blog tour per me, uno ieri, uno oggi e altri due in programma per la fine della settimana. Non posso certo lamentarmi. Oggi, in particolare, la recensione di un libro che mi ha fatta ridere e riflettere contemporaneamente, cosa che di rado mi succede!
Buona giornata, amici ❤ e buone letture!

download (1)Titolo: Shh!
Serie: Oxley College #1
Autrice: Stacey Nash
Editore: inedito in Italia
Anno: 2015
Pagine: 348
Lo potete trovare qui: ebook e cartaceo.

La diciannovenne Olivia Dean ha una reputazione perfetta, il ragazzo perfetto e un incredibilmente perfetto curriculum. Ha tutto, finché Christian la lascia in pubblico, accusandola di esser dipendente dall’autogratificazione sessuale: quella che preferisce far da sé. Ma Olivia non si tocca tutta la notte – l’unica cosa che fa è dormire… no? Ora tutti i ragazzi del campus sembrano voler le sue attenzioni per ragioni decisamente sbagliate – incluso il bellissimo Logan Hays, che vive in città. Le sta provando di tutte per ottenere la sua attenzione, perciò resistere al suo fascino è dura. Con voti sempre peggiori, una reputazione spaventosa e dei genitori esigenti, Olivia deve scoprire la verità nascosta dietro il suo chiacchierato disturbo del sonno. Se non lo farà, la vita perfetta per la quale ha lavorato così duramente potrebbe svanire, portandosi con sé l’unica persona che ha fatto infrangere tutte le regole a Olivia – Logan. Cosa fai mentre stai dormendo? Continua a leggere