Recensione: “Chrysalis”, di Jodi Meadows

Buon inizio di settimana, amici! Manca una settimana all’inizio dei corsi e io ancora non so se frequenterò un corso questo semestre, perché le segreterie studenti non si smentiscono mai e hanno concentrato i sei corsi obbligatori nel secondo semestre, quindi sarà una corsa ad ostacoli ad occhi chiusi da marzo a fine giugno ma va bene. Non ho ben chiaro se debba andare ad accendere tutti i ceri in chiesa nella speranza che mi aiutino a sopravvivere a un semestre di fuoco oppure debba gioire dell’avere mesi di pressoché libertà visto e considerato che i sei crediti a scelta voglio impiegarli in un corso che potenzialmente potrebbe non partire mai per scarso numero (e tipo è incentrato sulla nascita del romanzo giallo europeo degli anni ’30 perciò CAN YOU HEAR ME CRY AND PRAY GOD TO LET ME HAVE THIS ONE?). Ma okay, parliamo di cose decisamente più interessanti. Tipo il libro di oggi, letto quest’estate e adorato in maniera totale e totalizzante. Non posso che consigliarvelo, perciò passiamo alla recensione! Continua a leggere

Annunci