Tornando a “Le Origini” degli Shadowhunters

Dopo due settimane torno su quest’angolino per invitarvi a una magnifica iniziativa, di cui sono contentissima di esser parte. Assieme alle blogger di Airals World Se ne leggon di libri, Libera tra i Libri, Lily’s Bookmark, Il Salotto del Gatto libraio, Leggendo Viaggiando, Chronicles of a Bookaholic, Words of books non vediamo l’ora di leggere con voi la trilogia Le Origini di Cassandra Clare.
L’invito è rivolto a Mondani, Shadowhunters, Fate, Vampiri e Lupi Mannari ❤

banner-generico-2 Continua a leggere

Sabato shopping!

Buongiorno, amici miei! Come vi state godendo il relax del weekend? Io ho intenzione di copiare gli appunti della settimana per poi rimettermi in pari con le recensioni arretrate dei giorni scorsi e continuare poi a leggere Al centro dell’universo di Morgan Matson. Voi che state leggendo? Qualche consiglio? Se non sapete cosa leggere, qua sotto trovate alcune delle uscite più attese delle prossime settimane!

PhotoGrid_1456568976804 Continua a leggere

Sabato shopping! · 16-31 ottobre 2015

sabato shopping

Sabato shopping! è la rubrica postata ogni due settimane che vuol mettere in mostra le prossime uscite, coi libri che reputo interessanti e degni di nota, perché non è forse bellissimo sapere che non si rimarrà a corto di letture? Guardare e sognare non costa nulla!

 

La seconda metà di ottobre è un periodo fitto di pubblicazioni, come la prima d’altronde: gli attesissimi sequel di Splintered di Howard e il secondo volume di Magisterium della riuscitissima accoppiata Black-Clare, nonché il seguito della nuova trilogia di Josephine Angelini The worldwalker e il terzo volume della serie Marked men di Jay Crownover; ma anche nuove serie, come quella di Chelsea Fine, di cui è stata mantenuta intatta la copertina (che a me non piace ma vabbe’). E poi un sacco di autoconclusivi: da quelli che sicuramente mirano a fare a pezzetti sottili l’anima, come La nostra ultima canzone Laggiù mi hanno detto che c’è il sole, al nuovo libro di Virginia Bramati passando per l’affascinante fantasy Rebel. Il deserto in fiamme fino a quel Non sono io, sei tu che si prospetta divertente ma anche YA. La battaglia di Campocarne che mi attira tantissimo. Pronti per questa carrellata quindi?

Continua a leggere

Pagine sullo schermo

pagine sullo schermo

Pagine sullo schermo è una rubrica che ho ideato per condividere le impressioni sui film o sulle serie tv tratte da libri ma nella quale finirò inevitabilmente per parlare ancora di più di tutte le novità cinematografiche o telefilmiche che ci attendono nei prossimi mesi.

 

Questa rubrica giace da tempo immemore e, povera lei, conta un solo episodio perché col poco tempo che mi ritrovo anche guardare serie tv e film è diventato un lusso che non mi posso che concedere pochissime volte ma ho pensato che tra le mille notizie che arrivano su nuove trasposizioni e attesi teaser trailer che vengono pubblicati di poter riutilizzare quest’angolino per informarvi. Quindi, quali novità ci sono? Continua a leggere

Top five · International friendship day

Nel 2011 l’ONU ha istituito la giornata internazionale dell’amicizia e quale modo migliore di celebrarla se non con una top ten (che ormai sapete, nel mio caso, è totalmente a casaccio e non secondo una classifica) dei cinque libri young adult che più a mio parere la rappresentano nel migliore dei modi?

Cercando AlaskaI personaggi di Green sono tra i miei preferiti in assoluto: veri, pieni di imperfezioni, spesso ai margini e ridicolizzati, se non proprio bullizzati dai fighetti di turno. Ma veri. Capaci di provare sentimenti puri, agire commettendo diecimila sbagli e mai certi del risultato, ma forti dell’avere accanto amici veri. Cercando Alaska è solo un esempio di come l’amicizia faccia sentire importante anche chi ha sempre avuto un ruolo marginale nelle vite altrui, uno ai cui compleanni non andava mai nessuno dei compagni di classe e che, con gli amici giusti, riesce a sentire la propria voce, a esser parte di qualcosa che gli dà fiducia.
Insomma, amate Green, amate i suoi ragazzi e le sue storie. Non credo ci sia tanto di meglio in circolazione. Continua a leggere

Recensione: “Magisterium. L’anno di ferro”, di Cassandra Clare e Holly Black

Questa recensione probabilmente farà storcere il naso agli amanti di Harry Potter che hanno rintracciato una sua brutta scopiazzatura nelle pagine della Black e della Clare, ma, l’ho già detto, il non aver letto quella saga è una mia mancanza ma forse anche qualcosa che mi ha aiutato a leggere Magisterium senza termini di paragone e ha fatto sì che mi piacesse. E pure tanto. Abbiate pietà, vogliate bene lo stesso, amici!
Buona giornata!

downloadTitolo: Magisterium. L’anno di ferro
Titolo originale: The iron trial
Serie: Magisterium #1
Autrice: Holly Black e Cassandra Clare
Traduttrice: Beatrice Masini
Editore: Mondadori
Anno: 2014
Pagine: 319

Quando raggiunge la grotta in cima al ghiacciaio, Alastair capisce subito che il Nemico l’ha preceduto. Sua moglie Sarah è stata uccisa, come gli altri maghi lì rifugiati. Solo il debole vagito di un neonato lo rincuora: suo figlio Callum, seminascosto accanto al cadavere della madre, è ancora vivo. Ma quando Alastair lo prende fra le braccia, le terribili parole incise nel ghiaccio da Sarah prima di morire lo fanno inorridire… Dodici anni dopo, quando Call viene ammesso al Magisterium, la prestigiosa accademia riservata ai ragazzi dotati di talento magico, suo padre è contrario: sin dalla più tenera età ha insegnato al figlio a diffidare della magia. E ora Rufus, il magister più anziano della scuola, lo ha ammesso all’Anno di Ferro, il primo del Magisterium. Call non può sottrarsi al suo destino. La magia scorre, in certe famiglie. Ma sul destino di Call incombe fin dalla nascita l’artiglio del Nemico. Continua a leggere

Chi di teaser ferisce

Sto sbrodolando come una deficiente oggi perché sono a metà dell’Ordine della chiave e la mia cotta di proporzioni immani per Axel Vandemberg non fa che peggiorare man mano che tutti i suoi comportamenti bizzarri, a dir poco, per la quasi totalità dell’Ordine della spada si spiegano. Dico che mi sono innamorata di lui perché della penna della sua autrice ormai è cosa nota e penso non ci sia bisogno di ribadirlo. Quel che invece c’è bisogno di rimarcare è, nell’Anno di ferro, l’assoluta meraviglia data dalla prosa scorrevole e ironica di due autrici di enorme talento che insieme sembrano funzionare alla perfezione. E va bene, è presto per giudicarlo, dopotutto sono solo all’ottavo capitolo, ma ci sono ottime basi per cui finisca per esaltarmi!
chi di teaser ferisceDetto ciò, miei adorati, vi lascio due teaser oggi (le regolette sono semplici semplici e le trovate qui, ma possono riassumersi in: “bando agli spoiler!”) e vi invito ad aprire quel che state leggendo e lasciare una citazione. Chissà che non finiamo per suggerirci nuove letture!
Buona giornata! Continua a leggere

Sabato shopping! #4

Siete pronti alle nuove uscite che sto per spararvi addosso senza pause? In realtà, oggi non ho tantissimi libri da presentarvi, ma quelli che ci sono… ragazzi, tenetevi forte perché alcuni li sto aspettando da mesi e l’hype intorno a un paio di questi è micidiale. Ma d’altronde c’è la Cassie Clare in ballo, mica una a caso. Prima di arrivare alla signora che mi ha tenuta sveglia ad orari improponibili per giorni e giorni fino alla fine della sua bellissima saga, voglio però presentarvi due libri in uscita il 30 ottobre.
Continua a leggere