Recensione ~ “Aldo Manuzio” di Andrea Aprile e Gaspard Njock

photogrid_1481555716449

Da studentessa e appassionata di Editoria, ho dei miti irraggiungibili di cui tento di documentarmi sempre più, senza averne mai abbastanza. Fra i tanti, Aldo Manuzio, padre dell’editoria. La sua è una figura che mi affascina e che venero da qualche anno, a cui si deve proprio tanto e nemmeno lo si sa; ecco perché da quando ho saputo di questo graphic novel dovevo averlo.

aldo-manuzioAldo Manuzio
di Andrea Aprile e Gaspard Njock


EDITORE: Tunué
ANNO: 2015
PAGINE: 119
LO POTETE TROVARE IN CARTACEO


Manuzio è stato uno dei più grandi tipografi di tutti i tempi: a lui sono attribuite innovazioni che si sono rivelate decisive perché il libro divenisse l’oggetto che conosciamo.
In quest’opera, il piano temporale della vicenda biografica dell’editore e dell’umanista s’intreccia con quello di due giovani d’oggi, in un continuo gioco di rimandi e dissolvenze. Luigi e Caterina, infatti, si conoscono a Venezia e ripercorrono le stesse strade di Aldo, calandoci nel mezzo di quelle sfide, e vicende personali, che l’hanno trasformato in uno dei padri della nostra cultura.


Continua a leggere

Annunci

Recensione ~ “Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo” di Benjamin Alire Sáenz

Sono estremamente grata che questo libro sia arrivato in Italia grazie a una casa editrice scolastica. Ho letto che c’è chi lo considera un limite, ma io credo sia la scelta più giusta: un libro come questo deve parlare proprio a quelli che sono i suoi lettori ideali, quelli che stanno passando la stessa fase − mi perdoni Ari se parlo come sua mamma e uso questa parola − e possono riconoscersi, non sentirsi soli ma compresi. Ma ora la smetto di cianciare e vi lascio la recensione di uno dei libri più belli di quest’anno, e molto probabilmente nella narrativa ya che ho letto negli ultimi anni.

Aristotele e Dante scoprono i segreti dell'universoAristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo
di Benjamin Alire Sáenz


TITOLO ORIGINALE: Aristotle and Dante discover the secrets of the universe
EDITORE: Loescher
TRADUTTRICE: Aurelia Martelli
ANNO: 2015
PAGINE: 320
La serie Aristotle and Dante discover the secret of the universe:
#1 Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo (Aristotle and Dante discover the secrets of the universe) | #2 Inedito (There will be other summers)


Aristotele e Dante. Dall’estate del 1987, nella città di El Paso, in Texas, seguiremo la più sensazionale delle scoperte umane: la crescita. Dal microcosmo della famiglia – con le sue regole, i suoi silenzi e le sue rigidità – al ring della scuola, fino allo sconfinato orizzonte della “vita di fuori”, quella che attende tutti tra aspettative e paure. Aristotele e Dante scopriranno i segreti dell’universo dentro se stessi, e finalmente accetteranno di amarsi.


Continua a leggere

Recensione ~ “Mille tempeste” di Tony Sandoval

PhotoGrid_1468833366516Sono una novellina in ambito di graphic novel, per cui scriverne recensioni non è il mio forte e mi scuso in anticipo per eventuali baggianate che dirò, frutto dell’ingenuità e della mancata esperienza a riguardo. Nel caso lo foste anche voi, qui trovate un breve post in stile wiki-how ❤
Ma ora passiamo alla prima graphic novel su cui ho messo le mani, e gli occhi!

Mille tempesteMille tempeste
di Tony Sandoval


TITOLO ORIGINALE: Milles tempêtes
EDITORE: Tunué
TRADUTTRICE: Ilaria Gaudiello
ANNO: 2015
PAGINE: 138
LO POTETE TROVARE QUI


Lisa, la protagonista, è una ragazza che ama girare da sola in spazi aperti in cerca di oggetti strani e particolari. Un giorno s’imbatte in un albero dalla forma bizzarra: sembra un portale e la ragazzina non può fare a meno di cedere all’impulso di attraversarlo. Ma una volta dall’altra parte, i suoni non sono più gli stessi, il paesaggio è cambiato e gli spiriti sembrano sussurrarle all’orecchio. Lisa ha un brutto presentimento e torna indietro, ma ormai ha intrecciato il suo destino con quello del mondo dall’altra parte. Il richiamo a ritornarci diventa irresistibile.


Continua a leggere

Recensione ~ “So che ci sei” di Elisa Gioia

Vi capita mai di ridere leggendo un romance? Perché a me capita così di rado da avermi fatto adorare il libro di cui vi voglio parlare oggi. A lungo atteso, finalmente tra le mie manine e divorato in una serata ❤

socheciseiSo che ci sei
di Elisa Gioia


EDITORE: Piemme
ANNO: 2015
PAGINE: 405
La serie So che ci sei:
#1 So che ci sei | #2 Il mio lieto fine… sei tu


C’è qualcosa di peggio che essere tradita e mollata dal ragazzo con cui pensavi di passare tutta la vita. Ed è vederlo online su WhatsApp, per tutta la notte, e sapere che non sta scrivendo a te, non sta pensando a te, ma a qualcun altro. È proprio quello che capita a Gioia al suo ritorno da Londra, dopo aver passato mesi facendo di tutto per tornare da Matteo, cantante di un gruppo rock che sembrava irraggiungibile e invece quattro anni prima era diventato il suo ragazzo. Peccato che ad aspettarla all’aeroporto, al posto di Matteo, ci sia il padre di Gioia, l’aria affranta e un foglio A4 tra le mani, con la magra e codarda spiegazione del ragazzo che non ha neanche avuto il coraggio di lasciarla guardandola negli occhi. Dopo mesi di clausura, chili di gelato e un rapporto privilegiatissimo col suo piumone, però, Gioia si fa convincere a passare un weekend con le sue migliori amiche a Barcellona. Non c’è niente di meglio di un viaggio, qualche serata alcolica e un po’ di chiacchiere tra donne per riparare un cuore infranto. Se poi a questo si aggiunge un incontro del tutto inaspettato con un uomo che pare spuntato direttamente dalla copertina di un magazine di successo, la possibilità di ricominciare pare ancora più vicina. E, soprattutto, la consapevolezza che l’amore vero non ha bisogno di “ultimi accessi” di status o faccine sorridenti. E tutto da vivere, là fuori, a telefoni rigorosamente spenti.


Continua a leggere

Recensione ~ “Dov’è finita Audrey?” di Sophie Kinsella

Il 21 giugno esce l’edizione in copertina flessibile e, a un anno esatto dalla usa uscita, sto meditando finalmente di prenderlo e rileggerlo, perché l’ho amato così tanto da volerlo avere a tutti i costi! Sto parlando di quella piccola perla che è il primo (e spero di una lunga serie) di young adult della mia autrice preferita per l’estate!


Dov'è finita AudreyDov’è finita Audrey?
di Sophie Kinsella


TITOLO ORIGINALE: Finding Audrey
EDITORE: Mondadori
TRADUTTRICE: Stefania Bertola
ANNO: 2015
PAGINE: 285


Audrey ha quattordici anni e da tempo non esce più di casa. Porta perennemente grandi occhiali scuri, e non certo per fare la diva, ma perché questo è il suo modo per proteggersi dalle persone che la circondano e sfuggire al rapporto con gli altri. A scuola le è successo qualcosa di brutto che l’ha profondamente segnata, e ora Audrey è in terapia per rimettersi da attacchi d’ansia e panico che non le permettono di condurre una vita serena e avere contatti con il mondo esterno. Prigioniera nella propria casa, riesce a guardare negli occhi solo Felix, il fratellino più piccolo. Suo fratello Frank, invece, ha un anno più di lei ed è ossessionato dai videogames e – con grande preoccupazione della madre iperprotettiva e vagamente nevrotica – non si stacca un attimo dal computer e dal suo amico Linus che condivide la sua stessa mania. Quando Audrey incontra Linus per la prima volta, nasce in lei qualcosa di diverso, e piano piano riesce a trovare il modo di comunicargli le sue emozioni e le sue paure.


Continua a leggere