Recensione ~ “Seconds” di Bryan Lee O’Malley

Ogni tanto ritornano! Tempo orrido fuori dalla finestra, Netflix a palla e copertina mi hanno ricordato alcune atmosfere di questo graphic novel e mi sono ricordata di doverlo ancora recensire: ed eccomi qui!


Brian Lee O’Malley • Seconds • 2014
Rizzoli Lizard • 336 pp.
Katie fa la chef: da qualche anno dirige la cucina di un ristorantino chiamato Seconds, ma lavora duro per aprire un locale tutto suo in un vecchio edificio lungo il fiume, nel quale ripone tutte le proprie speranze di successo. Tra lo stress, le preoccupazioni, la mancanza di soldi e un ex fidanzato che le ha spezzato il cuore, la sua non sembra proprio essere la vita che ha sempre sognato: ha 29 anni e la sensazione di non avere più il controllo su niente. Ma grazie all’incontro sovrannaturale con il curioso «spirito della casa» di Seconds Katie scopre un modo inaspettato di “correggere” il passato e rimediare ai propri errori. Una scappatoia fin troppo facile, che metterà a rischio la sua stessa esistenza e quella di tutto il mondo da lei conosciuto.
e-book e cartaceo


Continua a leggere

Recensione ~ “Per un anno d’amore” di Gayle Forman

Buon pomeriggio, gente! Secondo voi si può aver lezione alle 18 di un lunedì sera? È legale? Vi lascio immaginare lo spirito con cui sto andando a prendere il treno… Meglio pensare ai libri, va. Tipo questo, che, a dispetto della copertina che proprio non mi piace, è sicuramente una delle migliori letture fatte dall’inizio dell’anno.

Per un anno d'amorePer un anno d’amore
di Gayle Forman


TITOLO ORIGINALE: Just one year
EDITORE: Mondadori
TRADUTTRICE: Alessandra Guidoni
ANNO: 2014
PAGINE: 395
La serie Just one day è così composta:
#1 Per un giorno d’amore (Just one day| #2 Per un anno d’amore (Just one year| #2.5 Just one night


Nel giro di ventiquattro ore Willem e Allyson si sono trovati, innamorati e poi persi. La loro avventura folle e romantica a Parigi è finita prima del previsto. Nulla rimane di quella notte, tranne un orologio. E la borsetta di Allyson, in cui Willem spera di trovare un indirizzo, una speranza, un appiglio che lo riporti sulla strada verso la sua “Lulù”, soprannominata così per via della somiglianza con l’attrice Louise Brooks. Ma il tempo, come spesso capita, scorre veloce e la vita fa il suo corso. La passione per il teatro porta Willem in giro per il mondo, dove farà tanti incontri, stringerà nuove amicizie, proverà a dimenticare. Ma una domanda lo segue a ogni passo: quell’orologio, unico ricordo di un amore durato solo una notte, scandirà il tempo per ritrovarsi?


Continua a leggere

Chi di teaser ferisce

Non vedo l’ora di scrivere la recensione di questo romanzo: vi basti sapere questo! Spero di riuscire a ritagliarmi un po’ di tempo domani per scriverla, perché davvero è uno dei più bei libri che ho letto dal’inizio dell’anno e di sicuro anche della fine del 2015. D’altronde, per me, Gayle Forman è una garanzia assoluta e qui me lo ha confermato in pieno. Credo sia inutile dirvi che, a dispetto dei sette romanzi che devo leggere per un corso entro le prossime due settimane, ho già cominciato il seguito di questa duologia.

Per un giorno d'amore Continua a leggere

Chi di teaser ferisce

Ho iniziato ieri un libro che non era in programma questo mese, ma, ehi il Kobo l’ha aperto di sua spontanea iniziativa e a quel punto ho visto che si trattava di Gayle Forman e non ho potuto rifiutare. Anche se la copertina italiana di questo romanzo è una delle più brutte che io abbia mai visto: a fondo del post, quando la vedrete, mi darete ragione, lo so!
Vi auguro una bellissima giornata, a dispetto del trantran che riprende e della pioggia ❤

Per un giorno d'amore Continua a leggere

Pagine sullo schermo: “Resta anche domani”

Ieri ho visto l’ultima puntata in assoluto di Downton Abbey e non vi dico quanto sia triste sapere che quella è davvero la fine di uno dei telefilm che più ho adorato negli ultimi anni. Ma vabbe’. Stamattina ci ripensavo e, non so come né perché, mi sono resa conto che questa rubrica è nata effettivamente come occasione di confronto tra i libri e i loro adattamenti cinematografici ma poi per mancanza di tempo l’ho poco aggiornata in questo senso, finendo più che altro per dare notizie su film e telefilm in arrivo. Be’, ovviamente quelli ci saranno sempre, ma oggi ho pensato di riportarla un attimo alle origini. Spero la cosa possa interessarvi ❤️

PhotoGrid_1451226617320 Continua a leggere

Chi di teaser ferisce

Amici, come state? Spero che il lunedì non sia stato così cattivo con voi ❤
Questa rubrica manca da due mesi, shame on me! Avrei voluto postare la recensione di questo libro o di un altro che ho riletto in questi giorni ma non son ancora riuscita a scriverle, quindi ho pensato di tradurre un pezzetto di uno dei due e postarlo. Si tratta di un libro da cui non mi aspettavo granché, a esser sincera, ma che mi ha piacevolmente sorpresa. Presto la recensione!

chi di teaser ferisce

Chi di teaser ferisce è una rubrica inventata dal blog Should be reading col titolo teaser Tuesday ma che io ho pensato di rendere casuale. Posterò quindi una citazione del tutto spoiler-free dal romanzo che sto leggendo e vi invito a fare lo stesso per scambiarci letture e invogliarci a prendere in considerazione nuovi libri!

Continua a leggere

Recensione ~ “Resta sempre qui”, di Gayle Forman

Mi sto stupendo di me stessa e della velocità con la quale scrivo recensioni in questi giorni. Non che sia lontanamente soddisfatta del risultato, ma tant’è: mi sono imposta di mettermi in pari con gli arretrati e sto rileggendo vari romanzi, giusto per scriverne qualcosa e perché mi va, e perciò mi accontento di quel che viene fuori. Quello di oggi, in particolare, è uno di quei libri che ho amato dal primo istante e che mi è arrivato in piena faccia, e stomaco, nel momento giusto.


Resta sempre qui

Resta sempre qui
di Gayle Forman


TITOLO ORIGINALE: Where she went
EDITORE: Inedito in Italia
TRADUTTORE: Maurizio Bartocci
ANNO: 2014
PAGINE: 265
La serie If I stay è così composta:
#1 Resta anche domani (If I say) | #2 Resta sempre qui (Where she went)


Sono passati tre anni dall’incidente che ha cambiato per sempre la vita di Mia e Adam e che li ha separati. Solo la musica ha ricucito lo strappo che si è aperto nelle loro esistenze. Mia è un astro nascente della musica classica. Adam è una rockstar, inseguita e acclamata dai fan di tutto il mondo. I loro occhi tornano a incrociarsi per caso una sera a New York, durante un concerto di Mia alla Carnegie Hall. Mia, l’unico volto che Adam abbia mai cercato in quelli delle sue fan, e nei suoi ricordi. La musica fa vibrare il passato, risveglia emozioni perdute, colma i vuoti nel cuore di Adam. Quando le loro dita tornano a sfiorarsi, tutte le inquietudini si placano: l’alba svelerà a entrambi che la promessa che Adam ha fatto a Mia – il suo segreto, la sua vergogna – in realtà è la loro unica salvezza.


Continua a leggere

A titolo di esempio

PhotoGrid_1440072976044

A titolo di esempio è una rubrica da me creata in cui, in maniera casuale, proporrò tre romanzi mettendo a confronto i titoli originali e quelli che hanno assunto in traduzione, cercando di capire quanto siano scelte azzeccate. E in cui spetta a voi l’ultima parola col sondaggio finale! 

 

Buongiorno, amici! Come ve la passate? Mi sono ritagliata una mezz’oretta di pausa dalla full-immersion di storia dell’arte moderna per il post di oggi, perché è passato già un mese dall’ultimo appuntamento e non ne potevo più di aspettare!
Per il sondaggio della volta scorsa che vedeva in lotta Cancella il giorno che mi hai incontratoLo straordinario mondo di Ava LavenderMai per amore direi che c’è stata più indecisione, ma, fortunatamente, gli obbrobri sgrammaticati non passano inosservati e non posso che concordare col risultato:

Cattura

Ma veniamo ai titoli di oggi! Continua a leggere

Recensione · “Resta anche domani”, di Gayle Forman

Buongiorno, amici ❤ Come sta trascorrendo la vostra settimana? Spero alla grande. La mia sicuramente sì e continuerà a farlo, visto che posso godermi finalmente delle giornate di ozio e ho intenzione di riempirle di letture a non finire. Nel frattempo, perché non occuparsi anche delle recensioni infinite che ho in arretrato? Ho letto questo libro qualcosa come due anni fa, ma non so per quale motivo ancora non ne avevo scritto la recensione. Ad ogni modo, eccola qua!
Quasi dimenticavo, qualora foste interessati, il 13 ottobre è in uscita nella collana Oscar Mondadori, in copertina flessibile ❤


downloadResta anche domani
di Gayle Forman


EDITORE: Mondadori
TRADUTTRICE: Simona Mambrini
ANNO: 2014 (p.e. 2009)
PAGINE: 246
La serie If I stay è così composta:
#1 Resta anche domaniIf I stay | #2 Resta con meWhere she went


Non ti aspetteresti di sentire anche dopo. Eppure la musica continua a uscire dall’autoradio, attraverso le lamiere fumanti. E Mia continua a sentirla, mentre vede se stessa sul ciglio della strada e i genitori poco più in là, uccisi dall’impatto con il camion. Mia è in coma, ma la sua mente vede, soffre, ragiona e, soprattutto, ricorda. La passione per il violoncello e il sogno di diventare una grande musicista, l’ironia implacabile di Kim e la scazzottata che ha inaugurato la loro amicizia, l’amore di un ragazzo che sta per diventare una rockstar e la prima volta che, tra le sue mani, si è sentita vibrare come un delicato strumento. Ma ricorda anche quello che non troverà al suo risveglio: la tenerezza arruffata di suo padre, la grinta di sua madre, la vivacità del piccolo Teddy, l’emozione di vivere ogni giorno in una famiglia di ex batteristi punk e indomabili femministe. A tanta vita non si può rinunciare. Ma cosa rimane di lei, adesso, per cui valga la pena restare anche domani?


Continua a leggere

Recensione · “Le soglie del buio”, di Virginia De Winter

Amo, adoro questa serie. Se non avessi una borsa di studio da fame e riuscissi a mettere due spicci da parte dopo tutte le spese, i cartacei della serie Black friars sarebbero la prima cosa che comprerei. E lo saranno, perché, sappiatelo, non possono mancare in nessuna libreria. Nemmeno nella vostra, nemmeno se ancora non ne avete letto nemmeno uno.


20446040Le soglie del buio
di Virginia De Winter


EDITORE: self
ANNO: 2014
PAGINE:  68


Dopo la sconfitta del Presidio, la pace sembra tornata per le vie della Vecchia Capitale e nelle Nationes del Continente ma, quando la Principessa Sophia Blackmore intraprende un viaggio per Altieres, strane coincidenze le ricordano che altre insidie si muovono intorno a lei e la costringono a temere di nuovo per la propria sicurezza. Sogni e presagi la riportano ai giorni in cui forze oscure minacciavano la sua vita e le sorti del suo regno. Nella Vecchia Capitale, però, le vicende sembrano suggerire che, questa volta, il pericolo provenga dalla remota e selvaggia Nalvalle. Continua a leggere