Recensione ~ “The guys are props club” di Ingrid Seymour

14741819_10210161754067686_2051039756_n

A me piacciono le sfide. Da piccola mi lanciavo da sei-sette metri senza paura pur di far star zitto l’odioso amico che diceva che nessuna femmina l’avrebbe mai fatto o mi arrampicavo sugli alberi e facevo cucù in superstrada (lo so, non si fa! NO!) per sventolare la mano ai veicoli e guadagnarmi rivincite sui bulletti del paese. Quindi capirete che quando Ila di Airals World. Se ne leggon di libri mi ha proposto questo piccolo esperimento, ho dovuto dire sì. Ormai lei era diventata – è – qualcuno con cui scambiarsi pareri e impressioni, ma anche chiacchiere che esulano dal mondo dei libri e non posso che dirvi quanto sono felice di aver trovato una persona fantastica quanto lei!
Comunque per tornare alla proposta, in cosa consiste è presto detto: nell’assegnare un libro – che poi si è fatto lista per permetterci di scegliere quello che più ci attirava – all’altra da leggere. Un libro che mai, o molto probabilmente, non avrebbe letto. Un po’ come i libri da leggere l’estate che consegnavano maestre e professori, solo con la certezza che all’altra erano piaciuti da pazzi e li consigliava tantissimo. La sfida stava anche nel riuscire a individuare un romanzo, o una serie di opere, che sarebbero potute piacere all’altra. Come è andata a finire? Be’, lei mi ha dato una lista e come succedeva sempre a scuola finiva che invece di sceglierne uno soltanto, li leggevo tutti, per cui ne ho scelto uno, e poi ne ho letto anche un altro, e sto pensando di accalappiarne un altro ancora non appena possibile. Ma veniamo ai romanzi!
La lista che le ho dato era questa:

Ebbene sì, l’ho contagiata con La chimera di Praga e ora so che mi odia per quanto la serie l’abbia presa 😀 Ma quanto è bello quando qualcuno ama qualcosa che anche tu adori visceralmente? ❤
La lista di Ila invece comprendeva:

  • The guys are props club di Ingrid Seymour
  • The truth about lettin go di Leigh Talbert Moore
  • A volte ritorno di John Niven
  • Una scommessa per amore di Jennifer Crusie
  • Big Apple di Marion Seals
  • Notizie che non lo erano. Perché certe storie sono troppo belle per essere vere di Luca Sofri

La mia scelta è ricaduta su The guys are props club, perché dell’autrice mi parla bene da mesi e mesi e la curiosità è venuta spontanea; ma ho letto anche Big apple, perché, dai, si parla anche di editoria e secondo voi io me lo lasciavo sfuggire?! Ma prima di passare alla recensione, la lista dei prossimi libri tra cui scegliere per Ila (non vedo l’ora di sapere cosa sceglierai e cosa mi proporrai stavolta!) − ma anche per voi che leggete: prendeteli come dei consigli per gli acquisti!


the-guys-are-props-clubGuys are props club
di Ingrid Seymour


EDITORE: Inedito in Italia
ANNO: 2013
PAGINE: 256
La serie G.A.P.:
#1 Guys are props club | #2 Girls are players
LO POTETE TROVARE IN CARTACEO ED E-BOOK
DIFFICOLTÀ DI LETTURA IN LINGUA INGLESE: 1/3


Durante l’ultimo anno di lice, Maddie Burch ha promesso a se stessa che non si sarebbe mai più innamorata di un ragazzo carino – o di qualsiasi ragazzo – mai più. Che i ragazzi carini sono dei dongiovanni e non ci si può fidare l’ha imparato nel modo peggiore quando il suo primo ragazzo le ha spezzato il cuore in mille pezzi. Due anni dopo, la sua promessa non è stata infranta, ed è determinata a superare il college senza finire vittima di un altro omuncolo. Ha un lavoro, l’università e il “Guys are props club” per ricordarle di tenere la testa e gli ormoni sulla retta via.
Il club è stato fondato da Jessica, la sua migliore amica. È una sorellanza di ragazza che sono finite vittime di ragazzi senza cuore e che hanno promesso di prendersi la rivincita. Una volta a semestre, Jessica chiede ai membro di “fare agli altri ciò che è stato fatto loro”. Per dare l’esempio, la nuova vittima di Jessica è Sebastian Capello, uno studente di teatro con l’aspetto da rubacuori e una passione per la musica latina, di cui vuol spezzare il cuore come è stato spezzato a lei.
Ciò che non sa è che Sebastian è diverso. A dispetto del suo aspetto e della sua popolarità, non è senza cuore. Non compie giochetti per ottenere quel che vuole. Infatti, cerca di raggiungerlo in modo onesto. E quel che vuole non è quello schianto di Jessica, ma una ragazza coi piedi per terra come Maddie – anche se ciò significa mettere a rischio un’amicizia. Anche se significa che Maddie debba infrangere la sua promessa. Continua a leggere

Annunci

Recensione ~ “La storia d’amore più bella del mondo” di Massimo Incerpi

Dopo aver perso la voce con la semifinale di pallavolo maschile e mentre guardo la finale della pallanuoto femminile − sì, a casa siamo un tantinello fissati con questi due sport ma shhh! −, al volo una nuova recensione scritta nei giorni scorsi.
Buona serata, amici ❤

La storia d'amore più bella del mondoLa storia d’amore più bella al mondo
di Massimo Incerpi


EDITORE: Newton Compton
ANNO: 2016
PAGINE: 224
DISPONIBILE IN CARTACEO ED E-BOOK


Azzurra ha diciannove anni, ha appena cominciato l’università e vive con la madre. Ragazza modello, ha sempre rigato dritto, seguendo i consigli degli adulti. Almeno finora. Ignorando tutti i pareri contrari, questa volta ha deciso di partecipare a un programma televisivo: La storia d’amore più bella del mondo. Il format prevede che un ragazzo sia corteggiato da più pretendenti e che alla fine ne scelga una da frequentare al di fuori degli studi. La prima serata in TV c’è Omar, un venticinquenne di Milano, bello e carismatico: Azzurra ne è rimasta affascinata la prima volta in cui lo ha visto. Ma le cose non vanno come si aspettava, infatti il ragazzo sembra non provare interesse per lei e apprezzare invece le altre corteggiatrici. Dopo la registrazione della puntata, però, Omar la sorprende, proponendole di trascorrere una giornata a Parigi insieme a lui. Azzurra accetta, ma proprio quando sta per lasciarsi andare, dal suo passato ricompare Tommy, il suo ex, e con lui i tradimenti e la sofferenza che ha subìto e non ancora dimenticato…


Continua a leggere

Recensione ~ “Amore e altre bugie” di Tarryn Fisher

Credo di aver trovato un nuovo guilty pleasure e non so come prenderla. Ho una certa predisposizione per i libri che so benissimo odierò, ma alle volte me li concedo giusto per staccare, finendo poi però per sclerare  come una pazza. Nel cuore della notte, senza possibilità nemmeno di strillare. ARGH!

Amore e altre bugieAmore e altre bugie
di Tarryn Fisher


TITOLO ORIGINALE: The opportunist
EDITORE: Fabbri
TRADUTTORE: Sara A. Benatti
ANNO: 2016
PAGINE: 284
La serie Love me with lies:
#1 Amore e altre bugie (The opportunist| #2 Inedito (Dirty red| #3 Inedito (Thief)


Olivia, ambiziosa e determinata, non si è mai fidata degli uomini, nemmeno di quello a cui ha rovinato la vita: Caleb. Così, dopo essersi amati e feriti a vicenda più di quanto avrebbero mai creduto possibile, le loro strade sembrano essersi divise per sempre. Ma quando lui, a causa di un incidente, perde completamente la memoria, a Olivia si presenta un’opportunità imperdibile: riconquistare l’uomo che non ha mai smesso di desiderare, l’unico di cui non può fare a meno. E per riuscirci non si fermerà davanti a nulla. Neanche alla nuova fidanzata di lui, Leah, ricca, bellissima e dai capelli rosso fuoco. Sarà pronta a mentire, a nascondere il proprio passato e a manipolare chi ama in una disperata corsa contro il tempo. Perché sa benissimo che lo splendido sogno di stare con Caleb ha una data di scadenza: quando lui ritroverà la memoria e ricorderà chi è la vera Olivia, tutto andrà di nuovo in pezzi. O, forse, il suo piano è destinato a fallire ancora prima?


Continua a leggere

Recensione ~ “Mior” di Simon Rowd

Ieri vi ho parlato di Drow, oggi sono qui per raccontarvi in anteprima del suo seguito, Mior, uscito oggi in libreria e della cui copia ringrazio per la gentilezza e la fiducia Electa young. Se del primo romanzo vi ho detto di alcune perplessità, di questo posso solo anticiparvi che il passo in avanti è notevole e di non poco conto. Ora però vi lascio alla recensione e scappo, visto e considerato l’orario in cui sto scrivendo (sono sole le 23:45 e domani ho la sveglia alle 5:30, dai! 😦 ).
Buona giornata, amici ❤

MiorMior
di Simon Rowd


EDITORE: Mondadori Electa
ANNO: 2016
PAGINE: 400
La serie Drow è così composta:
#1 Drow | #2 Mior | #3 Untitled


Eric Arden è morto. Lo è per i suoi genitori adottivi, nei ricordi degli abitanti di Skittburg e agli occhi dei drowhunter, che hanno smesso di dargli la caccia. Per sopravvivere si nasconde nella solitudine degradante dei quartieri di Estrielle, dove il suo lato oscuro lo consuma ogni giorno, trascinandolo in un abisso di rancore e violenza. Neppure a Sophie, che conosce la verità e verso cui nutre ancora un amore profondo, è concesso avvicinarlo. Ma quando lei decide di rompere il muro alzato tra loro e di riconquistarlo, una verità tenuta nascosta a entrambi emerge a spezzare per sempre il loro legame: è lei l’assassina inconsapevole di Logan, il vero padre di Eric, strappatogli via subito dopo averlo ritrovato. Incapace di guardare Sophie ancora negli occhi, Eric fugge tra le braccia di Dana, l’affascinante drow con un passato da cacciatrice, riapparsa dal nulla nella sua vita. Nemmeno lei, però, può cancellare il dolore che lo corrode. Solo due occhi violacei, incrociati e persi una notte sulla tomba di Logan, riaccenderanno in lui la speranza. Una parte del suo passato, che credeva perduta per sempre, esiste ancora, avvolta nel mistero: sua madre, Arline, è viva. Costretto a chiedere l’aiuto di Sophie per ritrovarla, nella ricerca Eric scoprirà che la lotta tra elfi e drow nasconde ancora segreti profondi: fantasmi del passato si aggirano in luoghi sepolti da tempo ed efferate creature sembrano tornate per completare un cerchio di sangue che qualcuno ha voluto insabbiare. Ancora una volta, Eric si troverà a combattere per i drow, conteso dall’amore delle due ragazze al suo fianco, ma quando crederà di essere a un passo dalla verità, dovrà accettare che la vita, a volte, è in grado di riservare oscure sorprese.


Continua a leggere

Recensione ~ “Drow” di Simon Rowd

Oggi riprendono le lezioni e la voglia è sotto ai piedi, nonostante le prossime settimane siano zeppe di impegni e incontri con professionisti del settore con cui muoio dalla voglia di parlare. Al momento, però, preferirei dormire! Comunque, oggi posto una recensione che dovevo scrivere da mesi e che ho sempre rimandato perché non sapevo trovare pace su quanto mi fosse piaciuto e fino a che punto Drow, ma visto che domani esce il seguito, che recensirò in anteprima, era giunto il momento.
Buon lunedì, amici ❤

DrowDrow
di Simon Rowd


EDITORE: Electa Young
ANNO: 2015
PAGINE: 406
La serie Drow è così composta:
#1 Drow | #2 Mior | #3 Untitled


Per Eric Arden il buio non esiste. Non è mai esistito. I suoi occhi vedono nell’oscurità come in pieno giorno. Un potere oscuro e inquietante, di cui non conosce l’origine. Eppure è qualcos’altro a spaventarlo: un istinto aggressivo che non riesce a dominare, legato in qualche modo all’incubo che tormenta le sue notti. Una visione oscura da un passato ignoto, parte di un segreto che da sempre porta dentro di sé. Quando, al campus dell’università, i suoi occhi incrociano lo sguardo dolce e sensuale di Sophie, si scatena un’attrazione travolgente che nemmeno una guerra invisibile tra razze secolari riuscirà ad arrestare. Davanti a Eric si schiuderanno le porte di un mondo sconosciuto. Un mondo cui scopre, suo malgrado, di appartenere e che lo trascinerà di fronte alla scelta più difficile che abbia mai dovuto affrontare: assecondare la sua vera natura o combatterla per la ragazza che ama.


Continua a leggere