Spring wrap-up

Ed è arrivata l’estate accompagnata dalla sessione e con lei il tempo di riepilogare anche questa stagione che è volata in un battito di ciglia. Avete presente quando vi dicono che quando si è felici tutto passa alla velocità della luce? Hanno pienamente ragione: questi ultimi mesi sono stati stancanti tra corsi, progetti di lavoro e letture ma non li cambierei con nient’altro al mondo, per quanto mi hanno dato in pochissimo tempo. Ma ok, la smetto e vado a ricapitolare, che a me la nostalgia fa subito un effetto strano…

PhotoGrid_1466616844333

· Post ·

Sono abbastanza fiera di me, riguardo ai post di quest’ultimo periodo. Non per la qualità, ma per quanto riesca a tenere aggiornato e vivo quest’angolino nonostante abbia avuto ritmi frenetici e asfissianti. L’anno scorso mi pare di aver mollato a metà maggio per ritornare a pubblicare con frequenza solo ad agosto, finita la sessione mentre preparavo quella di settembre, quindi tanto di guadagnato (non per voi, povere anime che mi sopportate 💚) se sono ancora in circolazione. Ma che contenuti? Tanti teaser, rubrica che adoro, così come amo quella bimestrale con le uscite del mese, ma anche aggiornamenti sulle prossime serie tv o prossimi film tratti dai libri (#1, #2 e #3 più uno con un confronto libro/serie sulla prima stagione di Outlander), un paio di appuntamenti coi titoli orribili (#1 e #2, nel secondo potete ancora votare!) e una quantità spropositata di liste di cose da leggere, comprare, avere, perché delle liste non mi stufo mai abbastanza! Tengo poi particolarmente a due post: quello sul resoconto dal Salone del Libro e uno che è la trascrizione di un intervento di Michela Murgia circa la rappresentazione dell’amore nei romanzi ya. Vale la pena leggerlo, ve l’assicuro.
PS: quasi dimenticavo il giveaway del blog che ha avuto una partecipazione stratosferica e di cui ancora devo e voglio ringraziarvi all’infinito!

· Letture aprile-giugno 2016 ·

Trentuno i libri letti questa primavera, molti già recensiti e altri ancora da recensire (spero di riuscire a farlo da metà luglio). Tra quelli già recensiti, senza IMG_20160622_201139dubbio consiglio Luna di Julie-Anne Peters, Le rose di Shell di Siobhan Dowd, Cronaca di un disamore di Ivan Cotroneo ma anche Per sempre noi di Sarah Dessen, Dov’è finita Audrey? di Sophie Kinsella, Dimmi tre segreti di Julie
Buxbaum, The queen of the Tearling di Erika Johansen, Equinozio di primavera di C.E.A. Bennet, Chelsea & James di Giuseppe Cozzo e So che ci sei di Elisa Gioia. Una lista infinita, ma giuro che ho beccato con una marea di fortuna tanti libri che mi son piaciuti!
Non mi ha entusiasmata invece Firebird. La caccia che tutti hanno invece amato alla follia, mentre se non mi ha presa proprio al massimo il primo della serie Drow, il seguito, Mior, è molto più interessante, per cui se intraprendete questa trilogia perseverate e tenete duro! Tra quelli di cui invece non ho ancora scritto la recensione ma mi sono piaciuti un sacco ci sono Ovunque con te di Katie McGarry, Lezioni di seduzione di Chiara Venturelli e Dal primo istante di Mhairi McFarlane. Devo menzionare anche Tutto ciò che sappiamo di noi due di Colleen Hoover, seguito dell’amato Tutto ciò che sappiamo dell’amore, ma, ahimè, ne avrei fatto tantissimo a meno.

🔖

Questa è la mia primavera, ma la vostra?
Siete soddisfatti delle letture? Cosa progettate di leggere in estate?

Annunci

4 pensieri su “Spring wrap-up

  1. Ciao! Trentuno libri sono tantissimi, complimenti! Io questa primavera ho letto il “Libro secondo delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco” di Martin, “Tinder” di Sally Gardner, “L’imprevedibile viaggio di Harold Fry” di Rachel Joyce, “L’uomo che cadde sulla Terra” di Walter Tevis, “Sette minuti dopo la mezzanotte” di Patrick Ness, “Il diario di Bridget Jones” di Helen Fielding e “Robin Hood” di Alexandre Dumas, e sono state tutte delle bellissime letture. Poi ho iniziato “Prima dell’apocalisse” di Christopher Galt e “L’usignolo” di Kristin Hannah, ma li ho abbandonati a circa metà perché non mi stavano piacendo. Per l’estate voglio terminare il “Libro terzo” di Martin e voglio leggere “Via col vento” della Mitchell e “Che pasticcio Bridget Jones” 🙂

    Liked by 1 persona

    • Quello di Patrick Ness l’ho letto a marzo e già ho voglia di rileggerlo per quanto è meraviglioso! Di quelli che hai letti punto da mesi Tinder, mentre ho il cartaceo de L’imprevedibile viaggio di Harold Fry che credo leggerò quest’estate. Quelli di Bridget Jones sono divertentissimi, e tra l’altro perfetti per l’estate 🙂 L’usignolo non ti ha presa? Cavolo, ho letto un sacco di recensioni positive e vorrei provare a leggerlo non appena ho tempo :/

      Mi piace

Ciao lettore! Se hai letto il post, mi piacerebbe che lasciassi traccia del tuo passaggio facendomi sapere cosa ne pensi per scambiare due chiacchiere. Ti va?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...