Libri che ho comprato o letto d’impulso

Quando ho visto qual era il tema di questa settimana per la top ten (sul blog The broke and the bookish) sono scoppiata a ridere, poi mi sono calmata e ho cercato di fare mente locale su quali fossero i libri che non ho comprato e letto di puro impulso. Be’, sono pochi. Non riesco a programmare le letture e finisce sempre che leggo altro e quando entro in libreria, soltanto se non ho soldi, riesco a non portarmi dietro qualcosa.

PhotoGrid_1463592001756

Ci sono dei libri – tanti – che inizio senza conoscere granché della trama. È il caso del Labirinto di Dashner, letto con un gruppo di lettura per puro caso, scelto perché avevamo visto il trailer del film e non ci avevamo capito niente. Lo stesso posso dire del Trono di ghiaccio: tutti ne parlavano, io non ne sapevo niente e l’ho cominciato. Sì, be’, amore puro per la sua protagonista a dismisura! Ma è anche il caso di qualsiasi libro di Gayle Forman, Per un giorno d’amore in particolare: Catturala copertina orrenda mi aveva tenuta alla larga a lungo poi un giorno mi ci è caduto il dito sopra sul Kobo, si è aperto ed è stato amore. Luna non è stato un acquisto impulsivo, ma ragionato, nel senso che lo cercavo e quando l’ho trovato a 2 euro da Ibs+Libraccio è tornato a casa con me, ma l’ho letto solamente quando un pomeriggio stavo rimettendo a posto i libri, l’ho rivisto e deciso di cominciare al volo.
Invece Dal primo istante è stato più che deciso, anche se per i motivi sbagliati: da quanto sono scema, non avendo nemmeno letto la trama, ho pensato dalla copertina fosse il libro da cui è tratto un film con Ashton Kutcher di qualche anno fa e l’ho iniziato. Spoiler: non è vero che è tratto da questo libro, ma vabbe’.  E infine, Io prima di te. Mi aspettavo di essere investita da un treno? No, certo che no, altrimenti avrei aspettato che non ci fossero parenti in giro per la casa pronti a testimoniare il mio tracollo emotivo in una notte d’estate.
Cattura2E qui invece gli acquisti di getto, per colpa delle copertine senza dubbio. Delle Rose di Shell addirittura nemmeno sapevo niente della trama quando me lo sono ritrovata tra le dita e mentre lo portavo in cassa, solo che era troppo bello per rimanere sullo scaffale. Stessa cosa per Promettimi che ci sarai. Ho un debole per le immagini di questo tipo, che mostrano, o meglio, alludono a due cose contemporaneamente. Poi ci sono Ragazze che scompaionoThe winner’s curse: il primo troppo bello per essere una copertina italiana, il secondo troppo meraviglioso per non finire su uno dei miei ripiani. Non potevo lasciarli fuori da casa!

post-divider-left

Voi avete libri di questo tipo? Fate acquisti meticolosi o vi lasciate tentare?
Vi ricordo che domani scade il giveaway: c’è ancora un giorno per tentare la sorte. Tutti i dettagli qui!

Annunci

Ciao lettore! Se hai letto il post, mi piacerebbe che lasciassi traccia del tuo passaggio facendomi sapere cosa ne pensi per scambiare due chiacchiere. Ti va?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...