Libri che vorrei fossero tradotti in italiano

PhotoGrid_1460997471448

Goodreads è la fonte di ogni male per un’amante di libri, perché clicchi su un romanzo che ti attira e ti ritrovi ad aggiungerne diciotto alla lista di quelli da leggere, inconsciamente sapendo che non ce la farai mai a leggerli tutti. E così faccio io, che ne conto al momento più di quanti ne potrò mai comprare (sopra i trecento ma non indaghiamo troppo shh!), figuriamoci leggere; ma l’altro giorno, complice questo post di Giusy di Divoratori di libri, mi sono domandata quali sono quei libri che io vorrei fossero portati in Italia. Non parlo di serie interrotte, ché qui la lista finirebbe domattina, ma proprio di quei romanzi scovati, magari che nemmeno ho ancora letto, ma che vorrei veder arrivare anche da noi: ne ho messi dieci – traducendo le rispettive trame – ma non so come abbia fatto a ridurre la lista iniziale. Naturalmente, se ne avete da aggiungere, fatelo pure nei commenti: mica bastano mai i libri, no?

A Court of Thorns and RosesA court of thorns and roses
di Sarah J. Maas


Quando la cacciatrice diciannovenne Feyre uccide un lupo nei boschi, una creatura bestiale arriva a riscuotere un compenso per quello che ha fatto. Trascinata in una terra pericolosa e magica che conosce solo tramite delle leggende, Feyre scopre che il suo rapitore non è un animale, ma Tamlin – uno dei letali e immortali fairy che una volta governavano il mondo.
Mentre vive nella sua tenuta, i suoi sentimenti per Tamlin si trasformano da fredda ostilità a passione ardente che brucia attraverso ogni bugia e avvertimento che le sono stati detti sul bellissimo e pericoloso mondo dei Fae. Ma un’ombra antica e malvagia si sta estendendo sulle terre dei fairy, e Feyre deve trovare il modo di fermarla… o condannerà Tamlin e il suo mondo per sempre.


JackabyJackaby
di William Ritter


Il nuovo arrivato a New Fiddleham, nel New England, nel 1892, e in cerca di lavoro, Abigail Rook incontra R.F. Jackaby, un investigatore dell’ignoto con un certo intuito per lo straordinario – inclusa l’abilità di vedere gli esseri sovrannaturali. Abigail ha il dono di notare i dettagli ordinati ma importanti, cosa che la rende perfetta per il ruolo di assistente di Jackaby. Il primo giorno, Abigail si ritrova nel bel mezzo di un caso elettrizzante: un serial killer in fuga. La polizia è convinta che si tratti di un criminale comune, ma Jackaby è certo che sia una creatura non umana, la cui esistenza viene negata dalla polizia – con l’eccezione di un giovane avvenente detective chiamato Charlie Cane.


the winner's curseThe winner’s curse
di Marie Rutkoski


In quanto figlia di un generale di un vasto impero che gode nel far guerra e ridurre in schiavitù coloro che conquista, Kestrel ha due scelte: entrare nell’esercito o sposarsi. Ma lei ha altre intenzioni.
Un giorno, è sorpresa di trovare uno spirito affine in Arin, un giovane schiavo in vendita all’asta. Seguendo l’istinto, Kestrel lo compra, a un prezzo sensazionale che fa sparlare la società. Non passa molto prima che debba nascondere l’amore che inizia a provare per Arin. Ma, anche lui, ha un segreto e Kestrel impara velocemente che il prezzo che ha pagato per lui è molto più alto di quello che avrebbe potuto immaginare.


FangirlFangirl
di Rainbow Rowell


Cath è una fan di Simon Snow. E va bene, il suo intero mondo è essere fan di Simon Snow. Ma per Cath essere una fangirl è la sua vita – ed è davvero brava in questo. Lei e la sorella gemella, Wren, si rifugiano nella serie su Simon Snow da quando erano piccole; è ciò che le ha fatte andare avanti dopo che la madre le ha abbandonate. Leggere. Rileggere. Passare del tempo sui forum su Simon Snow. Scrivere fanfiction su Simon Snow. Vestirsi come i personaggi a ogni première.
La sorella di Cath si è quasi distaccata del tutto dal fandom, ma Cath non riesce a far lo stesso. Non vuole. Ora che andranno al college, Wren ha detto a Cath di non volerla come coinquilina e Cath è da sola, completamente fuori dalla sua comfort zone. Ha una coinquilina burbera con un ragazzo affascinante e onnipresente, una professoressa di scrittura creativa che pensa che le fanfiction siano la fine del mondo civilizzato e un compagno di classe bellissimo che vuol sempre parlare di scrittura… E non riesce a smettere di preoccuparsi per il padre, amorevole e fragile ma che non è mai stato da solo.
Le domande che si pone sono: può farcela? Può senza Wren a tenerle la mano? È pronta per iniziare a vivere la sua vita? A scrivere le sue storie? Vuole davvero andare avanti se farlo significa lasciarsi Simon Snow alle spalle?


I'll give you the sunI’ll give you the sun
di Jandi Nelson


Jude e il suo fratello gemello, Noah, sono incredibilmente legati. A tredici anni Noah disegna costantemente e si sta innamorando del carismatico ragazzo della porta accanto, mentre la scavezzacollo Jude fa cliff-diving, mette il rossetto rosso e parla per entrambi. Ma per anni dopo, Jude e Noah si parlano a malapena. È successo qualcosa che ha distrutto i gemelli in modi diversi e drammatici… finché Jude non incontra un bellissimo ragazzo pieno di sé e distrutto, così come qualcun’altro – una nuova forza ancora più imprevedibile nella sua vita. I primi anni tocca a Noah raccontare, quelli successivi a Jude. Ciò che i gemelli non capiscono è che ognuno conosce solo una parte della storia e se solo potessero trovare il modo di riavvicinarsi, avrebbero la possibilità di ricostruire il loro mondo.


WinterkillWinterkill
di Kate A. Boorman


Dove vive Emmeline, non si può né amare né allontanarsi.
Le regole del Consiglio sono rigide, ma sono per il bene dell’insediamento in cui Emmeline vive.
Tutti sanno che al di là del muro c’è solo pericolo.
La comunità deve prepararsi per la gelata che arriva ogni anni.
Ma Emmeline ha difficoltà ad obbedire al controllo soffocante del Consiglio – specialmente quando scopre che un capo del Consiglio intende chiedere la sua mano.
Poi Emmeline inizia a sentirsi chiamata dagli alberi oltre il muro…


The accident seasonThe accident season
di Moïra Fowley-Doyle


La stagione degli incidenti fa parte della vita della diciassettenne Cara da più tempo di quanto ricordi.
Verso la fine di ottobre, predetti dalle morti di molti parenti prima di loro, la famiglia di Cara inizia a essere inspiegabilmente incline agli incidenti. Mettono i coltelli in cassetti chiusi a chiave, coprono i bordi taglienti dei tavoli con un’imbottitura, spengono gli oggetti elettronici – ma gli incidenti li seguono ovunque vadano, e la stagione degli incidenti diventa un’ossessione e una paura crescenti.
Ma perché sono così maledetti?
Come possono scappare?

 


More than thisMore than this
di Patrick Ness



Un ragazzo sta annegando, disperato e solo nei suoi ultimi momenti di vita.
Muore.
Poi si sveglia, nudo, graffiato e assetato. Ma vivo.
Com’è possibile?
E cos’è questo posto deserto e strano?
Mentre cerca di capire cos’è successo, il ragazzo osa sperare. Potrebbe non essere la fine?
Potrebbe esserci di più in questa vita? O forse si tratta di una vita nell’aldilà?

 


Dorothy must dieDorothy must die
di Danielle Paige


Non ho chiesto niente di tutto ciò. Non ho chiesto di diventare un’eroina. Ma quando la tua vita viene spazzata via da un tornado – che ti porta con sé – non hai altra possibilità che assecondarlo, sai?
Certo, ho letto i libri. Ho visto i film. Conosco la canzone dell’arcobaleno e dei piccoli uccelli blu. Ma non ho mai pensato che Oz fosse così: un posto in cui non ci si può fidare delle streghe buone, quelle cattive potrebbero essere buone e le scimmie alate possono essere giustiziate per ribellione. C’è anche un ponte di mattoni gialli – ma persino quello è fatiscente.
Cos’è successo? Dorothy. Dicno che abbia trovato la strada per tornare a Oz. Dicono che abbia preso il potere e il potere sia andato a lei. E ora nessuno è al sicuro.
Mi chiamo Amy Gumm – e sono l’altra ragazza del Kansas. Sono stata ingaggiata dall’Ordine Rivoluzionario del Maligno. Sono stata addestrata per combattere. E ho una missione.


PassengerPassenger
di Alexandra Bracken


Passaggio, s.
i. Una piccola sezione di musica composta da una serie di note e virtuosismi.
ii. Un viaggio via mare; un viaggio.
iii. La transizione da un posto a un altro, attraverso il tempo e lo spazio.

In una notte devastante, la prodigiosa violinista Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Sbattuta in un mondo che non conosce da uno sconosciuto con un programma pericoloso, Etta è certa solo di una cosa: ha viaggiato non solo per molti chilometri ma anche attraverso gli anni. E ha ereditato un’eredità di cui non sa niente da una famiglia della cui esistenza non sapeva niente. Fino a ora.
Nicholas Carter è contento della sua vita in mare, libero dagli Ironwood, una potente famiglia delle colonie, e dalla servitù che sa essere in loro potere. Ma con l’arrivo di un passeggero insolito sulla sua nave arriva l’insistente spinta del passato da cui non può scappare e da cui la famiglia non gli permetterà di liberarsi così facilmente. Ora gli Ironwood sono alla ricerca di un oggetto rubato di inestimabile valore, un oggetto che credono soltanto Etta, la passeggera di Nicholas, può trovare. Per proteggerla, deve assicurarsi che glielo riporti – che voglia o meno.
Insieme, Etta e Nicholas si imbarcano in un viaggio pericoloso attraverso i secoli e i continenti, mettendo assieme indizi lasciati indietro dal viaggiatore che farà di tutto per tenere l’oggetto alla larga dalla presa degli Ironwood. Ma mentre si avvicinano alla verità che sta dietro la loro ricerca, e al gioco mortale a cui gli Ironwood stanno giocando, forze pericolose minacciano di separare Etta non solo da Nicholas ma anche dal suo viaggio verso casa… per sempre.

Annunci

6 pensieri su “Libri che vorrei fossero tradotti in italiano

  1. In pratica sono tutti libri che ho in wishlist ahahah di Fangirl sapevo che una casa editrice ne aveva comprato i diritti, ma è già passato un po’ di tempo (più di un anno) e ancora nulla. Comunque spero li portino in Italia perché sono interessantissimi (e tra l’altro all’estero hanno avuto un successone).

    Mi piace

    • Vero, avevo letto un commento sulla pagina della Piemme dove dicevano che l’avevano comprato ma son passati millenni da allora! Spero arrivi presto perché è davvero iper-bello: se non l’hai letto, te lo consiglio proprio, ché anche in lingua si legge benissimo ❤

      Mi piace

Ciao lettore! Se hai letto il post, mi piacerebbe che lasciassi traccia del tuo passaggio facendomi sapere cosa ne pensi per scambiare due chiacchiere. Ti va?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...