Chi di teaser ferisce

Ho un rapporto di alti e bassi con Colleen Hoover, nel senso che ho amato tanto alcuni suoi romanzi (Forse un giorno e le serie SlammedHopeless) ma ho notato un calo nella capacità di costruzione di personaggi e storie con L’incastro (im)perfettoLe confessioni del cuore, ultimi suoi romanzi arrivati in Italia. Forse è masochismo, forse solo curiosità, fatto sta che ho scaricato la sua ultima trilogia, Never never, scritta a quattro mani con Tarryn Fisher. Ne ho tradotto un pezzetto e la trama, ditemi che ve ne pare 🙂

PhotoGrid_1458838501746

Mi asciugo la bocca col dorso della mano e gettò un’occhiata di fronte a me. A me stesso.
A Silas Nash.
Ma che razza di nome è?
Fisso, impassibile, un paio di occhi scuri, sconosciuti. Mi sembra di fissare due occhi mai visti prima, nonostante abbia più che probabilmente guardato questi occhi ogni giorno da quando ero abbastanza alto da raggiungere lo specchio.
Mi è familiare la persona riflessa quanto lo è la ragazza che – secondo un tipo che si chiama Andrew – “mi sbatto” da più di due anni ormai.
Mi è familiare la persona riflessa quanto lo sono con ogni aspetto nella mia vita al momento.
Ovvero per niente familiare.
“Chi sei?” gli sussurro.
La porta del bagno si apre lentamente, e i miei occhi si spostano dal mio riflesso al riflesso della porta. Appare una mano, che stringe la porta. Riconosco lo smalto rosso sulle unghie delle dita. La ragazza che “mi sbatto” da più di due anni ormai.
“Silas?”
Mi raddrizzo e mi volto verso la porta mentre lei si guarda attorno. Quando i suoi occhi trovano i miei, succede solo per due secondi.
“Ci sono solo io”, dico. Annuisce ed entra in bagno, anche se è estremamente esitante. Vorrei sapere come rassicurarla, dirle che va tutto bene in modo che non si insospettisca. Vorrei anche ricordarla, o ricordare qualcosa della nostra storia, perché voglio dirglielo. Devo dirglielo. Ho bisogno che qualcuno sappia, così posso far domande.
Ma come fa un ragazzo a dire alla sua ragazza che non ha idea di lei chi sia? Di chi sia lui?
Non glielo dice. Finge, proprio come fa con tutti gli altri.
“Sto bene, Charlie.” Le sorrido, perché mi sembra di doverlo fare. “Torna in classe”.
Non si muove.
Non sorride.
Rimane dov’è, ignorando la mia richiesta […]
Sono all’ultimo anno.
Mi chiamo Silas.

Il mio cognome dovrebbe essere Nash.
La mia ragazza si chiama Charlie.
Gioco a football.
So come sono fatte le meduse.
Charlie inclina la testa e l’angolo della sua bocca si contorce appena. Le sue labbra si separano, e per un istante, tutto quello che sento sono sospiri nervosi. Quando alla fine forma delle parole, voglio scappare. Voglio dirle di chiudere gli occhi e contare fino a venti finché non sono lontano dalla sua domanda.
“Qual è il mio cognome, Silas?”
La sua voce è come fumo. Leggera e poi scomparsa.
Non so se è lei a essere estremamente intuitiva oppure se sto facendo un pessimo lavoro nel coprire il fatto che non sappia nulla. Per un momento, dibatto se debba dirglielo oppure no. Se glielo dico e mi crede, potrebbe saper rispondere a un sacco di domande. Ma se glielo dico e non mi crede…
“Amore”, dico ridendo. La chiamo amore? “Che domanda è?”
Alza il piede che ero ben sicuro fosse bloccato al pavimento, e fa un passo in avanti. Ne fa un altro. Continua finché non è che lontana un passo; abbastanza vicina da poter sentire il suo profumo.
Gigli.
Profuma di gigli, e non so come possa ricordare come profumano i gigli, ma in qualche modo non ricordi la persona in carne e ossa che mi sta davanti e profuma come loro.
I suoi occhi non hanno mai lasciato i miei, nemmeno una volta.
“Silas”, dice. “Qual è il mio cognome?” […]
“Il tuo cognome?” Ho la bocca secca e le parole mi escono stridule.
Aspetta.
Guardo lei e poi il tizio sconosciuto nello specchio. “Non… Non me lo ricordo”.


Never neverNever never
di Colleen Hoover e Tarryn Fisher


EDITORE: inedito in Italia
ANNO: 2015
PAGINE: 150


Charlize Wynwood e Silas Nash sono stati migliori amici dal momento in cui hanno imparato a camminare. Sono stati innamorati da quando avevano quattordici anni. Ma una mattina… sono sconosciuti. Il loro primo bacio, il primo litigio, il momento in cui si sono innamorati… ogni ricordo è scomparso. Charlize e Silas devono collaborare per scoprire la verità su ciò che è successo loro e perché. Ma più scoprono la coppia che erano, più si chiedono perché stessero insieme. 

Annunci

Ciao lettore! Se hai letto il post, mi piacerebbe che lasciassi traccia del tuo passaggio facendomi sapere cosa ne pensi per scambiare due chiacchiere. Ti va?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...