Chi di teaser ferisce

Ho appena terminato questo libro e a caldo posso dire che siamo su un punteggio tra i 3 e i 4 ma ancora devo pensarci un po’ sopra. Nel frattempo, visto che bello lo è, vi lascio un pezzettino assolutamente spoiler-free e poi torno a mettermi in pari con Shadowhunters, perché, si sa, al trash non riesco a resistere, anche se questa serie si sta rivelando ben al di sotto delle mie aspettative. Voi la seguite? Cosa ne pensate?

PhotoGrid_1455807835396

Cerco di capire dove sia l’Albero della glassa quando lei inizia a dirigersi verso una panchina. Forse ha cambiato idea. Sto per sedermi, lei però si avvicina all’albero dietro di essa.
Infila il piede  dove il tronco si divide, afferra un ramo sopra la sua testa e si spinge in alto. Rimango a bocca aperta. Nyelle continua ad arrampicarsi per almeno un metro e mezzo prima di guardare giù.
«Vieni?» […] «Mi piace quassù», commenta Nyelle con un sospiro, come se fosse in cima a una montagna a godersi il panorama. Ha la schiena appoggiata al tronco, una gamba sul ramo e l’altra a penzoloni. «È un posto perfetto per pensare.»
«Quanto spesso lo fai?», chiedo, osservando un gruppo di bambini che si avvicina all’albero dribblando una palla da basket.
Proseguono verso il campo senza accorgersi di noi.
«Pensare? Solo quando ne ho bisogno», risponde sarcastica.
«Simpatica», dico io. «No, quanto spesso sali quassù?»
«Questa è la prima volta.»
«Non sei mai salita qui prima? Sembrava che sapessi il fatto tuo». Questa ragazza continua a confondermi.
«Sapevo che qui c’era un parco», spiega. «Quindi ho pensato che ci sarebbe stato anche un albero. L’albero perfetto per sedermi e… riflettere sulla vita». […]
Nyelle si distrae per uno stormo di uccelli che ci volano sopra la testa e li guarda atterrare su un albero dall’altra parte del parco. Un vento leggero le sposta qualche ciocca di capelli sul viso. Mi piace quando li porta sciolti, ondulati e selvaggi. I suoi occhi scintillano di pensieri, anche se la sua faccia rimane calma e serena.
«Se potessi scegliere un superpotere, cosa vorresti?» Mi guarda, e mi rendo conto che non le ho mai tolto gli occhi di dosso. Lo faccio adesso.
«Uh». Non mi aspettavo questa domanda. «Stiamo forse riflettendo
«Già», risponde con un sorriso. «Non preoccuparti. Quello che si dice sugli alberi rimane sugli alberi».
Mi domando quanto siamo onesti ora l’uno con l’altra. «Okay». Spero di non pentirmi. «Penso… una forza sovrannaturale. Forse perché ero un bambino piuttosto pelle e ossa».
«Ora non sembri proprio pelle e ossa», osserva Nyelle squadrandomi. Cambio posizione, a disagio.
«Sì, ma non cambia la mia infanzia. E tu?»
I suoi occhi blu luminosi si alzano verso il cielo. È seduta con naturalezza, come se fosse accomodata sulla panchina sotto di noi, non sulla cima di un albero. «Vorrei volare. Più che altro… galleggiare. Lasciare che il vento mi trasporti dove vuole». Si inarca con gli occhi chiusi, sfidando il vento a rapirla. Il suo petto si alza e si abbassa visibilmente, riempiendo i polmoni di quell’aria di cui vorrebbe far parte. Quando apre gli occhi e mi guarda, raddrizzo la schiena e mi concentro su una foglia sopra la sua testa. Non faccio che perdermi in lei. Non somiglia a nessuno che conosco.
«Vorresti mai tornare indietro?», chiede in tono serio. Il suo sguardo è scuro, triste. Chissà dove l’hanno portata i suoi pensieri in quel momento quieto nel vento. «Io ripenso spesso alle mie decisioni e mi chiedo: se avessi agito diversamente? Chi sarei adesso? Come sarebbe la mia vita? E se…?»


Mai senza teMai senza te
di Rebecca Donovan


TITOLO ORIGINALE: What if
EDITORE: Newton Compton
TRADUTTRICE: Alice Peretti
ANNO: 2015
PAGINE: 317


Cal Logan rimane di sasso alla vista di Nicole Bentley in piedi di fronte a lui, a un party in maschera a migliaia di chilometri dalla loro città natale. Nessuno infatti ha più avuto notizie di lei dal giorno del diploma, un anno prima. Ma la ragazza somiglia solo a quella Nicole per la quale Cal aveva una cotta. Il suo nome è Nyelle Preston e non ha idea di chi lui sia. Nyelle è impulsiva e audace, la sua passione per la vita è contagiosa. Proprio il contrario di Nicole. Cal ne resta completamente affascinato e avvinto. Ma Nyelle è anche molto riservata, fino all’eccesso. E più Cal scopre che cosa nasconde e meno vorrebbe sapere…

Annunci

Ciao lettore! Se hai letto il post, mi piacerebbe che lasciassi traccia del tuo passaggio facendomi sapere cosa ne pensi per scambiare due chiacchiere. Ti va?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...