Sotto i riflettori: “Brilliance”, di Marcus Sakey

Già opzionato per diventare un film, di cui si vocifera Jared Leto possa essere il protagonista maschile, Brilliance è il romanzo da non perder di vista, anche perché se lo consiglia la Stiefvater c’è da fidarsi. La Maggie del mio ❤ infatti dice che oltre ad essere un classico thriller adrenalinico e avvincente, Sakey ha saputo costruire una storia spettacolare, con un protagonista ben tratteggiato e una trama capace di aprire questioni sulle quali riflettere. Ci fidiamo ciecamente, vero?

downloadTitolo: Brilliance
Titolo originale: Brilliance
Serie: Brilliance #1
Autore: Marcus Sakey
Editore: Nord
Anno: 2015
Pagine: 446

Nessuno ne conosce la causa, ma una cosa è certa: dal 1980 l’1% dei nuovi nati è un genio. Una percentuale altissima, che in un primo momento aveva dato speranza al mondo intero. Si pensava che quei “bambini speciali” avrebbero aiutato l’umanità a progredire in campi come la medicina e la fisica, la tecnologia e l’informatica. Ma, adesso che le prime generazioni di geni sono diventate adulte, la situazione è radicalmente cambiata. I governi hanno scoperto a proprie spese che quelle persone sono troppo intelligenti per essere controllate e, da risorse preziose, si sono rivelate una minaccia da discriminare fin dalla nascita. Una delle conseguenze di questa politica, però, è stata la comparsa di un’organizzazione terroristica guidata dal carismatico e inafferrabile John Smith, il ricercato numero 1 dalle autorità americane. Ci vuole un genio per trovarne un altro, così il compito di catturarlo viene affidato all’agente speciale Nick Cooper, pure lui dotato di straordinarie capacità logiche. È l’inizio di uno scontro senza precedenti. Di uno scontro tra due menti uniche – in cui ogni mossa di Nick potrebbe essere stata anticipata dal suo avversario -, e di uno scontro tra due personalità profondamente diverse, eppure segnate entrambe da dubbi e conflitti morali. E, nel corso di questa cruenta partita a scacchi con John Smith, Nick si renderà conto che niente è come sembra. Perché anche la giustizia custodisce un’anima nera…

Sull’autore
Marcus Sakey è nato in Michigan e, prima di dedicarsi alla narrativa, ha lavorato per dieci anni nel campo della pubblicità e del marketing.
È stato segnalato come giovane autore dell’anno da testate prestigiose come il «New York Times» ed «Esquire», e molti critici l’hanno elogiato per la sua magistrale abilità nel creare ritmo, avventura e suspense.

Annunci

Ciao lettore! Se hai letto il post, mi piacerebbe che lasciassi traccia del tuo passaggio facendomi sapere cosa ne pensi per scambiare due chiacchiere. Ti va?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...