Sabato shopping! #4

Siete pronti alle nuove uscite che sto per spararvi addosso senza pause? In realtà, oggi non ho tantissimi libri da presentarvi, ma quelli che ci sono… ragazzi, tenetevi forte perché alcuni li sto aspettando da mesi e l’hype intorno a un paio di questi è micidiale. Ma d’altronde c’è la Cassie Clare in ballo, mica una a caso. Prima di arrivare alla signora che mi ha tenuta sveglia ad orari improponibili per giorni e giorni fino alla fine della sua bellissima saga, voglio però presentarvi due libri in uscita il 30 ottobre.
copIl primo, Stai qui con me, della diabolica J. Lynn, al secolo nota anche come Jennifer Armentrout, è il secondo della serie Wait for you (mi rivolgo alla fanciulle all’ascolto: se non avete letto il primo e non avete perso la testa per Cameron, cosa state aspettando?) ma può essere benissimo letto indipendentemente dal romanzo precedente. Al centro della storia c’è Teresa, la sorella minore di quel popò di ragazzo di cui sopra, che, in seguito a un infortunio che rischia di porre fine al suo futuro da ballerina, decide, per avere un piano B, di iscriversi all’università e magari riuscire così anche a dimenticare una relazione finita non male, peggio. Ma, senza alcuna casualità, la scelta ricade sulla stessa università frequentata dal fratello e dal suo migliore amico Jace, che, si dà il caso, l’abbia baciata qualche mese prima per poi scomparire nel nulla. Insomma, avete già capito un po’ quello di cui tratta, no? Se ci aggiungete che Jace ha un segreto che soltanto Cameron conosce e non può rivelare a nessuno, le scintille e un po’ di sano masochismo sono serviti.
tutti i difetti che amo di teSecondo libro della giornata, poi, assolutamente da segnalare è poi Tutti i difetti che amo di te, dell’italiana Anna Premoli, un’autrice una garanzia. Ho letto tutti i suoi romanzi e potete stare certi che passerete un paio di ore in allegria e tranquillità, perché ad una prosa semplice ma efficace si uniscono una delicata vena ironica e dei personaggi sempre sopra le righe ma in un certo senso specchio di sentimenti e paure quotidiane che non possono non farvela amare. Ne diventerete dipendenti, tanto da rivalutare la sottovalutata etichetta chick-lit. Dopo gli alti e bassi tra due testardi e soprandentemente complementari colleghi di lavoro londinesi, le vicissitudini di una sfaticata che odia il suo lavoro e si ritrova a doversi trasferire in Corea del Sud e a fare i conti con un capo stakanovista e gli scontri – in tutti i sensi possibili – tra un’avvocatessa newyorkese agguerrita e un procuratore distrettuale d’origini irlandesi (vi sento sospirare, fate pure, vi approvo), questa volta abbiamo come protagonista Ethan Phelps, erede di una multinazionale che non ha minimamente idea di come gestire, frequentatore di bar patentato e scialacquatore professionista, che un bel giorno decide di fare irruzione a una riunione di azionisti completamente ubriaco. Cosa che fa imbestialire la sua famiglia e li spinge e cercare un amministratore che tuteli il suo patrimonio. Chi meglio di un’avvocatessa specializzata in brevetti aziendali che se ne strafrega di far colpo su Ethan e, anzi, vuol radicalmente cambiare il suo stile di vita? Se conoscete la Premoli, saprete già che ne vedremo delle belle e, se non la conoscete, correte a leggerla!
downloadE il 4 di novembre, arriva finalmente in Italia, per Mondadori, Magisterium. L’anno di ferro, libro scritto a due mani da quel genio del male di Cassandra Clare e quella stessa Holly Black che mi ha ricordato perché odiassi le bambole col suo Doll bones. Primo di una serie di cinque (perché a noi piace soffrire le pene dell’inferno e a queste due piace farcele passare), il volume si apre con il protagonista Callum Hunt e il suo forte desiderio di non passare la Iron Trial, quella stessa prova per la quale ogni altro ragazzo farebbe carte false pur di superarla. Ma non lui. Il padre, fino alla morte, lo ha cresciuto avvertendolo di tenersi bene alla larga dalla magia perché se passasse quel test e fosse ammesso al Magisterium, potrebbero capitargli solo cose brutte. Tuttavia, nonostante tenti il possibile e l’impossibile pur di non superarla, ecco che la supera e si ritrova a vivere in un posto tanto affascinante quanto spaventoso, che nasconde segreti sul suo passato e dal quale dipenderà il suo futuro, un posto nel quale l’Iron Trial era solo il primo esame da superare.
Io direi che è impossibile da perdere, non pensate? Se ancora non vi ho convinti, date un’occhiata qui al prologo e al primo capitolo che la Mondadori ha pubblicato in anteprima!silver
Due giorni dopo, il 6 novembre, in uscita invece il secondo della serie Silver, di Kerstin Gier. Ora, non so quanti di voi abbiano letto il primo (altamente consigliato, perché è davvero bello), ma io non vedevo l’ora di dar seguito alle avventure di questa combriccola di folli attraversatori di sogni. Non voglio spoilerare troppo chi non ha letto ancora il primo perciò vi dirò solamente che qui siamo catapultati nei corridoi apparentemente infiniti dei sogni di Liv e a contatto con la strana e inquietante presenza che sembra popolarli e aggirarvisi nella notte. Se non bastasse non riuscire a dormire sonni tranquilli, tocca aggiungere che la sua vita giornaliera è altrettanto sfiancante: una famiglia allargata con una sorellastra che non la sopporta, un fratellastro che le nasconde qualcosa che deve assolutamente scoprire e una novella Gossip Girl che a quanto pare conosce tutti i suoi segreti più intimi. Lo so che detta così vi sembrerà stravagante, ma se dico qualcosa in più del primo libro mi sento in colpa da qui all’eternità per cui andiamo sulla fiducia, per questo libro. Non su me, sull’autrice, che è decisamente meglio.71aq+yy17CL
E ultimo, ma non ultimo neanche per sogno, Le cronache di Magnus Bane della Cassie di cui sopra, in compagnia di Maureen Johnson e Sarah Rees Brennan, che stiamo aspettando da millenni e finalmente ha una data di uscita: segnatevi l’11 novembre e potrete averlo. Per quei pochi che ancora non conoscono il mondo degli Shadowhunters, mi spiace per voi, andate a perdervici e tornate arricchiti di meraviglia. Sto scherzando, so che queste persone sono più uniche degli unicorni. Una era mia mamma ma l’ho trovata a leggere Città di ossa giusto ieri.
Ma, torniamo alle cose importante, una serie di novelle su Magnus, lo stregone più figo mai visto e certamente uno tra i migliori personaggi delle serie create dall’autrice, che attraversano i secoli e catapultano dalla Londra vittoriana ai misteri del Perù, per poi passare dalla Francia durante la sua rivoluzione e ritrovarsi nella Manhattan degli anni venti del Novecento: tempi affascinanti per un personaggio affascinante di cui tutti, ammettiamolo, abbiamo sempre voluto sapere di più. Un solo filo comune lega i racconti: la disperata e costante lotta tra amore e destino. Provate a indovinare chi vince!
Allora, vi ho incuriositi a sufficienza? Andate e leggete, miei prodi!
[Il mio momento megalomane finirà con questo post, non temete.
Passate un buon weekend!]

Annunci

Un pensiero su “Sabato shopping! #4

Ciao lettore! Se hai letto il post, mi piacerebbe che lasciassi traccia del tuo passaggio facendomi sapere cosa ne pensi per scambiare due chiacchiere. Ti va?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...